Nina Moric

Continua a tenere banco il caso Moric-Favoloso, sviscerato in ogni aspetto – ma, evidentemente non ancora abbastanza – all’interno delle trasmissioni di Barbara d’Urso. Ieri sera, a Live, nuovo atto di quella che inizialmente sembrava una commedia, seppur grottesca, ma che puntata dopo puntata acquisisce sempre più i toni di un dramma. Con Luigi Favoloso in studio insieme ai genitori, la Moric ha deciso di restare a casa. Ma un collegamento dal suo appartamento ha permesso di scoprire, in diretta, gli esiti della macchina della verità a cui la ex modella croata ha deciso di sottoporsi. A far discutere, oggi, non sono i risultati del poligrafo, quanto il preoccupante stato di semi trance in cui la Moric è apparsa ieri.

“Sotto l’effetto di droga”: le insinuazioni di Favoloso

La Moric è stata davvero picchiata da Favoloso? Le sue dichiarazioni sono state reali o bugie? La Moric ha detto di non aver mai raccontato bugie sull’ex compagno e la macchina della verità ha confermato. Alla fine dell’esperimento, però, la d’Urso ha voluto sincerarsi sulle condizioni della Moric che, per tutto il tempo, è apparsa come poco presente e, in certi passaggi, decisamente poco lucida. “Stai bene, Nina?” ha chiesto la conduttrice.

“Mi sento bene” ha detto una Moric decisamente poco convincente: “Ma vedendo questa parodia mi sento male perché ho subito violenza. Sono stanca, da vittima ora sono carnefice”. La spiegazione non ha convinto praticamente nessuno. Su Twitter si sono moltiplicati i commenti preoccupati di tutti coloro – tanti – che hanno notato lo stato della Moric, ma è stato Favoloso a dire, fuori dai denti, quello che molti stavano pensando: “La regola della macchina della verità è che una persona non deve essere sotto l’effetto di alcol, droga e psicofarmaci. Non voglio insinuare niente, ma nessuno ha controllato”.

Le accuse dei genitori

In studio, anche i genitori di Luigi Mario Favoloso – con cui la Moric si era già confrontata – si sono scagliati contro la Moric: “Bisogna curare quella donna, perché sta in condizioni disastrose” ha detto il padre. A sua volta, anche la madre ha tratteggiato un ritratto inquietante della ex nuora: “Mentre ero in vacanza avevo lasciato il mio cane con Luigi Mario e Nina. Luigi mi ha chiamato dicendo che doveva riportarmelo e poi mi avrebbe spiegato il perché. Io sono rimasta sotto choc quando ho saputo che Nina aveva morso il cagnolino.

Un teatro degli orrori su cui il sipario, c’è da scommetterci, non è ancora pronto a calare.