aurora grazini primo piano pixelato

Lotteremo con tutte le nostre forze per fare chiarezza sulla morte di Aurora” sono le accorate parole della famiglia di Aurora Grazini, uno sfogo raccolto da Il Corriere della Sera a pochi giorni dalla morte improvvisa della 16enne, deceduta a casa dopo essere stata dimessa dal pronto soccorso soccorso dell’ospedale di Belcolle di Viterbo.

Aurora, gli attacchi di panico e l’arrivo in ospedale

I genitori di Aurora non riescono a darsi pace e soprattutto una risposta a quanto accaduto. Non c’è spiegazione al momento dietro alla morte della loro Aurora, morta appena 16enne in maniera del tutto inspiegabile dopo essere stata dimessa dal pronto soccorso di Belcolle.

Dapprima, nella serata di venerdì l’arrivo in ospedale della 16enne che da tempo accusava problemi quali ansia, insonnia, crisi di pianto e una repentina perdita di peso (dovuta anche ad una brutta forma di influenza intestinale che l’aveva colpita in tempi recenti) che sembravano poter essere legati ad una delusione d’amore postuma alla rottura con il fidanzato, più grande di lei di qualche anno.

L’appuntamento col neuropsichiatra infantile

Di fronte all’ultimo forte attacco di panico la decisione, insieme alla madre, di rivolgersi ai medici e l’arrivo in ospedale.

Visitata dal responsabile di reparto, la conseguente decisione di rimandarla a casa dopo aver fissato un appuntamento – che sarebbe dovuto avvenire oggi – con uno neuropsichiatra infantile in prospettiva di un supporto psicologico alla ragazza alla quale, in pronto soccorso, erano state somministrate alcune gocce di tranquillante ma che non era stata sottoposta ad analisi del sangue.

Disposta l’autopsia sul corpo della 16enne

Una volta a casa, come riportato da Il Corriere della Sera, la lunga notte dei genitori al suo fianco e poi il decesso della ragazza, trovata nel letto priva di sensi.

Sono in corso le indagini sulla morte della ragazza originaria di Montefiascone su decisione del sostituto procuratore della Procura di Viterbo. Inviati anche, da parte del ministro della Salute Speranza, ispettori all’interno dell’ospedale per vagliare quanto accaduto e capire se per Aurora sia stato fatto tutto il necessario. Prevista invece per domani l’autopsia sulla ragazza, esami che sveleranno quale è stata la causa del decesso della giovane 16enne.