costantino della gherardesca

La seconda puntata di Pechino Express 8 – Le stagioni dell’Oriente andrà in onda stasera, 18 febbraio, alle 21.20 su Rai 2. Dopo un esordio con i fiocchi in termini di Share, l’adventure game continuerà ad appassionare i telespettatori. Questo secondo appuntamento sarà ambientato ancora una volta in Thailandia e vedrà le 9 coppie rimaste in gara alle prese con nuove avventure in diverse città da scoprire.

Pechino Express: una partenza positiva

La prima puntata di Pechino Express ha raccolto grandi consensi da parte del pubblico, 1.936.000 spettatori, pari al 9,2% di Share, hanno guardato il fortunato reality di Rai 2.

Un ottimo esordio per la trasmissione , specialmente dopo un anno di pausa. I vincitori della prima tappa sono stati i Gladiatori Marco Mazzocchi e Max Giusti, che hanno mostrato al pubblico il loro lato emotivo, ma anche quello divertente.

La coppia Padre e Figlia, composta da Marco Berry e Ludovica Marchisio, ha invece avuto qualche problema di comunicazione, che si è tramutato in uno scontro abbastanza impetuoso. I due sono poi arrivati ultimi in classifica e sono stati successivamente eliminati dalla competizione.

Ma cosa succederà nella seconda delle 10 puntate in programma?

Anticipazioni della seconda puntata di Pechino Express

Le 9 coppie rimaste in gara proseguiranno nella seconda puntata il loro percorso e la Thailandia sarà nuovamente la protagonista dell’adventure game. I concorrenti infatti, partendo da Surat Thani, città thailandese del sud, dovranno percorrere 486 km per raggiungere Hua Hin, località nota per le sue spiagge particolarmente suggestive. Lungo la strada i 18 concorrenti ancora in gara dovranno fermarsi a Wat Khao Chong Kaeo, un tempio buddista situato nella città di Prachuap Khiri Khan, caratterizzato dalla presenza di scimmie selvatiche lungo le scale.

Giunte al traguardo le coppie protagoniste si prepareranno a lasciare la calda estate thailandese per assaporare la primavera cinese e successivamente il rigido inverno della Corea del Sud. Chi sarà costretto ad abbandonare la competizione?