Il Commissario Montalbano

Inizia il conto alla rovescia per la messa in onda dei 2 nuovi episodi del Commissario Montalbano, la celebre serie creata da Andrea Camilleri e interpretata da Luca Zingaretti. Quelli previsti a marzo, saranno i primi 2 episodi senza Camilleri, il regista Sironi e lo scenografo Ricceri, che molto hanno dato alla serie.

Montalbano arriva anche al cinema

Potete iniziare a segnarlo sul calendario, perché ormai manca davvero poco. I nuovi episodi del Commissario Montalbano saranno trasmessi su Rai 1 il 9 e 16 marzo 2020. Dovevano essere 3: tanti ne sono stati girati in estate, ma l’emittente ha poi deciso di spostare Il metodo Catalanotti all’anno prossimo.


Tra le novità dell’anno, c’è anche l’episodio Salvo amato, Livia mia farà tappa anche al cinema: sarà nelle sale dal 24-26 febbraio. Un’occasione unica per vedere uno degli eroi televisivi italiani anche sul grande schermo.

Le puntate in ricordo dei 3 maestri scomparsi

La messa in onda di questi nuovi episodi è circondata da un’aura di malinconia. Il motivo è semplice: saranno le prima puntate di Montalbano dalla morte di Andrea Camilleri, del regista Alberto Sironi, scomparso quest’estate e dello scenografo Luciano Ricceri. Ognuno di loro ha reso unica la serie e anche lo stesso Luca Zingaretti glielo riconosce.

Parlando a Repubblica TV, l’attore e regista di queste puntate ha raccontato cosa significhi prendere il posto di Sironi. “Ho cercato di rispettare i dettami e gli stilemi del suo modo di fare regia – dice Zingaretti – aggiungendo quel poco che potevo mettere di mio“.
Al tempo delle riprese, la scorsa estate, Alberto Sironi era ancora vivo: “Ogni settimana lo chiamavo per dirgli ‘abbiamo girato quella scena’. Ogni tanto mi diceva: ‘ma che hai fatto?!’“.

Montalbano anche occasione di festa

Mettendo da parte ricordi e nostalgie, Zingaretti ha un augurio speciale per questa messa in onda.

Vorrei che li festeggiassimo in grande pompa – dice a Repubblica TVAmavano la vita in maniera atroce […] Voglio che sia una celebrazione felice: loro avrebbero voluto così“. E così sia allora: Salvo vita, Livia mia e La rete di protezione aspettano solo il grande lancio, per una serie in grado di conquistare ogni volta decine di milioni di spettatori.