harvey weinstein

Di questi momenti la notizia che arriva da oltreoceano e che riguarda Harvey Weinstein. Il produttore cinematografico è stato dichiarato colpevole dal Tribunale penale di Manhattan per atti sessuali criminali di primo grado nei confronti dell’ex assistente di produzione e di stupro di terzo grado invece nei confronti di un’altra donna, avvenuto nel 2013.

Harvey Weinstein colpevole di violenza sessuale e stupro

La notizia è riportata in questi momenti da tutte le fonti americane tra cui The Hollywood Reporter che conferma come la giuria abbia deciso di dichiarare colpevole l’ex magnate del cinema per 2 capi d’accusa dei 5 che gravano su Weinstein.

Nella fattispecie, il Tribunale penale di Manhattan si è oggi espresso sull’accusa di atti sessuali criminali nei confronti di Miriam Haley, sua ex assistente di produzione, e sull’accusa di stupro di terzo grado ai danni di un’altra donna, un’aspirante attrice americana.

Un verdetto giunto dopo 5 giorni di consiglio e ben 3 settimane durante le quali diverse testimoni hanno preso parte al processo nei confronti del produttore cinematografico, iniziato il 6 gennaio scorso a New York. Immediatamente dopo il pronunciamento del Tribunale newyorkese, è stata decisa la detenzione per Weinstein – in attesa di una condanna – al quale è stata negata la possibilità di pagare una cauzione.

Cos’è lo stupro di terzo grado

Entrando nel merito di uno dei reati per il quale Weinstein è stato dichiarato colpevole, lo stupro di terzo grado si differenzia – per gravità, di fronte alla legge – dallo stupro di primo e secondo grado sebbene si tratti ugualmente di uno stupro avvenuto senza consenso “chiaramente espresso. Per uno stupro di terzo grado sono previste condanne sino a 5 anni di carcere.

Indica dunque un rapporto sessuale avvenuto senza il consenso della persona che non è stata costretta con violenza o minaccia.

Per quanto riguarda invece gli atti sessuali criminali, secondo capo d’accusa per il quale Weinstein è stato dichiarato colpevole, si intende invece il reato legato a rapporti sessuali orali o anali ottenuti con costrizione.

Malore dopo la sentenza: Winstein ricoverato

Aggiornamento 26.02.2020 – Harvey Weinstein si è sentito male dopo che la giuria giudice ha emanato sentenza di condanna per stupro di terzo grado.

Il produttore cinematografico ha accusato dolori al petto, palpitazioni al cuore e pressione alta. Nel timore che potesse essere qualcosa di grave, è stato portato al Bellevue hospital di New York per accertamenti.

Approfondisci:

Caso Weinstein, l’attrice racconta lo stupro: “Il mio corpo cominciò a tremare

Caso Weinstein: si va verso il patteggiamento, 25 milioni alle vittime

Caso Weinstein, forse c’è l’accordo: 44 milioni di risarcimento alle vittime