Spettacolo

Rita Pavone e Teddy Reno: il lavoro dei figli Alessandro e George

Conosciamo meglio Alessandro e George Merk, i figli nati dall'amore tra Rita Pavone e Teddy Reno
goerge merk mentre canta

Pur essendo giunta al termine l’esperienza di Rita Pavone a Sanremo, dove è arrivata decima in classifica, la cantante continua ad essere acclamata da un vasto pubblico, formato sia da grandi che da piccini.

Per quanto riguarda la sua vita privata, l’amore tra Rita Pavone e Teddy Reno è ormai cosa nota, ma poco si sa dei loro due figli maschi, Alessandro e George, entrambi residenti in Svizzera come i genitori.

Alessandro Merk, il primogenito di Rita Pavone e Teddy Reno

Alessandro e George Merk sono il frutto di un lungo amore, quello tra Rita Pavone e Teddy Reno, la cui storia al tempo fece molto scalpore data la differenza ventennale d’età.

A differenza di Rita e Teddy, i figli dei 2 cantanti hanno preferito una vita lontana dai riflettori. Alessandro Merk è nato nel 1969 in Svizzera.

Di professione fa il un giornalista professionista dal 1995 e si occupa prevalentemente di politica. Nato come inviato del servizio esteri del Radiogiornale, poi redattore della testata d’approfondimento Modem e corrispondente radiofonico da Ginevra, oggi è capo-edizione e coordinatore per l’attualità nazionale presso la redazione dell’Informazione web RSI.

Dopo Alessandro, arriva il secondogenito, George Merk

Il secondo figlio di Rita Pavone e Teddy Reno ha ereditato il talento artistico dai genitori: George Merk è infatti un musicista molto noto non solo in Svizzera, il Paese in cui è cresciuto, ma soprattutto in Inghilterra, dove George ha scalato le classifiche conquistando il pubblico.

Il genere musicale del compositore è un rock dalle influenze britanniche alla Noel Gallagher degli Oasis, inseparabile dalla sua chitarra diletta i fan con una voce graffiata tipica delle rockstar. Durante il programma Woodstock, Rita Racconta, condotto dalla madre, Rita Pavone, il musicista si è esibito con il brano intitolato If I were a carpenter e ha fatto ballare tutto il pubblico presente in studio.

Potrebbe interessarti