Angelo Borrelli durante la confernza stampa

Nuovo aggiornamento sulla situazione di infezione da Covid-19 in Italia, a dare le cifre su contagi, guarigioni e decessi è Angelo Borbrelli con la consueta conferenza stampa del pomeriggio.

Portogruaro piange un’anestesista deceduta oggi, mentre dallo Spallanzani annunciano che dei 71 ricoverati, 37 sono positivi al virus. Infine, dalla Regione Piemonte arriva la richiesta di misure più rigide. A Malta una 12enne di origini italiane e i suoi genitori sono positivi al virus.

Coronavirus: il bilancio aggiornato

I casi di contagio da Covid-19 salgono a 5.061 unità, rispetto alla giornata di ieri se ne contano 1.145 in più rispetto a ieri, mentre i decessi salgono a quota 233, 36 oggi.

Sale anche il bilancio dei guariti che arriva a contare 589.

567 le persone ricoverate in terapia intensiva. Dall’Istituto Superiore della Sanità, per voce del Presidente Silvio Brusaferro, fanno sapere che si tratta di pazienti dall’età media di 81 anni, prevalente maschi e portatori di più patologie.

12enne positiva a Malta

Una ragazzina di 12 anni di origine italiana a Malta è risultata positiva al virus. A riferire la notizia è Malta Today, la 12enne è il primo caso di Covid-19 sull’Isola.

Secondo quanto riferito, anche i genitori sono risultati positivi ai tamponi. La giovane e i suoi famigliari, composti da madre, padre e sorella, era appena rientrata da una vacanza in Trentino e si erano posti in auto-quarantena.

Una vittima a Portogruaro

Si chiamava Chiara Filipponi ed era un medico anestesista dell’ospedale di Portogruaro, la donna deceduta oggi mentre era ricoverata in un ospedale a Mestre a causa dell’infezione da Covid-19. La dottoressa avrebbe contratto il virus durante il ricovero in un altro ospedale.

Il post a ricordo di Chiara Filipponi

L’annuncio è stato dato dal Presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri Filippo Anelli. Sentito il cordoglio anche del direttore generale dell’Azienda Ulss 4 Veneto Orientale, Carlo Bramezza. “A nome dell’azienda esprimo profondo dolore per la perdita di questa nostra valida professionista” ha scritto su Facebook.

In Piemonte situazione critica

Anche il Piemonte si aggiunge alle regioni ad alto tasso di criticità. Oggi, il Presidente della Regione Alberto Cirio ha dichiarato di aver scritto alla Presidenza del Consiglio per avere misure più rigide e fondi economici per aiutare le famiglie e le aziende.

La Regione ha annunciato di essere infatti al lavoro per integrare il prossimo decreto del governo.

Il post della Regione Piemonte

Alla luce dell’evolversi del contagio in Piemonte – si legge nel breve comunicato – e delle osservazioni che mi sono state espresse dall’Unità di crisi, ho chiesto al premier Conte e al Ministro della Salute di valutare un maggiore irrigidimento delle misure decise dal Governo per la nostra regione”. Cirio si è detto preoccupato a causa dell’aumento dei casi di contagio nelle ultime 48 ore che “Ci fa pensare che il contenimento in atto non sia sufficiente.

Abbiamo chiesto, pertanto, di valutare con estrema urgenza, anche attraverso l’analisi del Comitato Scientifico Nazionale, la possibilità di misure più restrittive che possano proteggere la popolazione e contenere maggiormente l’espansione del virus”.

Approfondisci:

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Nicola Zingaretti: “Anche io positivo al coronavirus”. Il segretario PD in isolamento

Coronavirus: positivo poliziotto della scorta di Salvini

Coronavirus, al via 20mila assunzioni nella Sanità. Stop alla Giustizia