coronavirus

Se il virus è sconosciuto la terapia è incerta, e per questo anche i migliori virologi del mondo ormai da mesi lavorano per tentativi e sperimentazioni per trovare il cocktail di farmaci che può sconfiggere covid-19.

Oggi arriva da Genova un’ottima notizia: una terapia a base di Remdesvir si è dimostrata vincente su un paziente positivo, che è stato dichiarato guarito.

Il primo guarito nel mondo grazie al Remdesvir

Il primo tentativo con il Remdesvir era stato fatto a fine gennaio in America. Un paziente, di ritorno dalla Cina, si era sentito male ed aveva cominciato a peggiorare velocemente nel giro di pochi giorni.

I medici avevano dunque deciso di provare questo farmaco anti virale in precedenza usato contro l’ebola, e si era rivelata un’ottima decisione: l’uomo era guarito completamente in breve tempo.

Il farmaco è stato prodotto dalla Gilead Sciences. In precedenza, in Italia, era stato usato anche su 3 pazienti curati allo Spallanzani: i due coniugi cinesi ed un ricercatore italiano, ammalatosi in Cina. In questi casi il farmaco era stato usato insieme ad altri farmaci.

La terapia farmacologica in Italia

l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha fatto presente tramite comunicato che già da tempo l’Italia è tra i Paesi che stanno sperimentando terapie a base di Remdesvir.

Un altro farmaco sul quale si ripone grande fiducia è il Tocilizumab, un farmaco usato in casi di artrite reumatoide e per trattare la sindrome da rilascio di citochine.

l’utilizzo di farmaci anti-Hiv

In queste settimane nei casi di covi-19 sono stati utilizzati spesso farmaci comunemente usati per combattere l’infezione da virus Hiv, come la Clorochina, il Ritonavir ed il Lopinavir.

Si tratta di antivirali che per ora hanno dato risultati decisamente buoni, e che rientrano attualmente nel protocollo regionale per la terapia farmacologica anti coronavirus.