Clio Make up sui social

Clio Zammatteo, nota al pubblico come Clio Make Up, ha deciso di lasciare New York insieme al marito Claudio Midolo e alla loro bambina Grace. Una decisione dovuta all’emergenza Coronavirus negli Stati Uniti e all’incertezza delle strutture ospedialiere new yorkesi, data l’imminenza del parto.

Clio vicina al lieto evento: trovati medico e ostetrica

Clio Zammatteo racconta sui social la trafila per trovare assistenza sanitaria per la sua gravidanza: “Ieri abbiamo trovato un dottore, abbiamo anche trovato un’ostetrica, che nel caso viene in casa per farmi partorire“. Durante la diretta interviene anche Claudio Midolo, marito di Clio, che rassicura tutti: “Tranquilli siamo in famiglia, tante persone ci hanno aiutato per trovare un ospedale, un medico.

Qui non è facile. La decisione di lasciare New York è stata molto difficile… Un trasloco in una mattina“.

Poi il marito di Clio spiega le motivazioni che li hanno spinti a lasciare la metropoli americana: “Noi l’abbiamo fatto perché in quei giorni a New York il clima stava diventando sempre più teso… Eravamo soli, non sapevamo come avrebbe preso New York la notizia di una quarantena… Abbiamo preso la decisione che ci faceva sentire più al sicuro“.

La coppia era infatti preoccupata di non avere i mezzi per affrontare il momento del parto, come racconta Clio sui social: “Non avendo una macchina, non sapendo cosa sarebbe successo nel giro di un mese negli ospedali americani avevo anche paura per il parto“.

I messaggi di solidarietà

Adesso che può tirare un respiro di sollievo, Clio ci tiene a ringraziare tutti coloro che hanno dimostrato la loro vicinanza in questo momento: “Ho ricevuto messaggi di solidarietà, ci si aiuta tanto, è un bel popolo, in questo momento preso più di qualsiasi altro, saranno settimane dure“.

Secondo Clio, il vero cambiamento di questa situazione lo si percepisce nella pianificazione del futuro: “La cosa più dura è che eravamo abituati a fare dei programmi a lungo termine, adesso possiamo solo sapere cosa faremo oggi perché ogni giorno cambia tutto.

Claudio, il marito di Clio, cerca di vedere una nota positiva in tutta questa storia: “Questa cosa ci sta unendo. Sono arrivato qui e dovevo trovare un dottore e un ospedale… La gente si è adoperata e ieri abbiamo ricevuto questa chiamata che ci ha confermato“.

Conclude: “Qualche angelo ha guardato giù e siamo stati aiutati… Adesso aspettiamo l’arrivo di Joy“. Qui Clio si emoziona, poi comunica la data del lieto evento: “Intorno al 20 aprile nascerà“, “Una bambina di primavera, commenta il futuro papà.

Guarda il video:

Approfondisci:

TUTTO SUL CORONAVIRUS