Daniele Pane

Un’intera comunità unita per affrontare un pericolo invisibile. A Trino, comune di 7mila abitanti nel vercellese, il numero di positivi al Coronavirus cresce di giorno in giorno. Sono 15 i trinesi contagiati: l’ultimo caso, una cittadina impiegata in una struttura ospedaliera che ha contratto il virus. Il Sindaco Daniele Pane ha scelto di non restare spettatore passivo e di adottare la linea dura: la sua ordinanza del 30 marzo consente agli abitanti l’allontanamento dalla propria residenza soltanto se muniti di mascherina.

Spostamenti brevi e solo se muniti di mascherina

Gli spostamenti all’interno del Comune devono ovviamente essere ridotti il più possibile, all’insegna del motto “Io resto a casa”.

Per “comprovate necessità” i trinesi potranno spostarsi all’interno del territorio comunale, ma rispettando specifiche disposizioni. In primo luogo, dovranno avere con sé le mascherine che negli scorsi giorni sono state distribuite dalla Protezione Civile – e che, come ipotizza il virologo Burioni, in un prossimo futuro diventeranno forse obbligatorie per tutti. In caso si entri in un ufficio pubblico bisogna obbligatoriamente indossarla. In secondo luogo, i cittadini dovranno seguire il tragitto “più breve e diretto” dalla propria casa al luogo di destinazione.

“Sono vietati tutti i percorsi diversi”, si legge nell’ordinanza. Le sanzioni previste per il mancato rispetto di queste norme vanno dai 25 ai 250 euro.

Guarda il video

🔴 #coronavirus🔜 Sale a 15 il numero dei casi positivi di nostri concittadini.📃 Da oggi è in vigore una nuova ordinanza: Si potrà uscire, sempre solo per comprovate esigenze, indossando la mascherina. Chi verrà trovato sprovvisto verrà sanzionato.📃Stiamo lavorando al provvedimento dei bonus spesa, al nostro comune spetta la cifra di 43.000€ che domani in giunta incrementeremo a 53.000€ per cercare di far fronte alle esigenze di tutti, senza lasciare indietro nessuno.🔜 Le modalità di attuazione vi verranno comunicate appena avremo ultimato la definizione dei criteri di assegnazione del contributo.➡ Si invita tutta la cittadinanza a visualizzare e condividere questo video, in cui vi aggiorniamo sull'evolversi della situazione nel nostro Comune ⬅UNITI SI VINCE!!!

Pubblicato da Comune di Trino – Vc su Lunedì 30 marzo 2020

Il centralino dell’emergenza di Trino

Intanto, sulla pagina Facebook del Comune, il Sindaco Daniele Pane aggiorna periodicamente i cittadini sull’evolvere dell’emergenza. “La situazione è abbastanza sotto controllo”, rassicura nell’ultimo video pubblicato, “ma non bisogna abbassare la guardia”. Per non far sentire i trinesi soli di fronte a questa situazione così complessa, di recente il Comune ha avviato con successo un’altra iniziativa: un “centralino dell’emergenza”, voluto dall’assessore Giulia Rotondo.

Il centralino è attivo tutti i giorni grazie al lavoro della Protezione Civile e dei volontari, pronti a chiarire dubbi e a rispondere a richieste.

Buoni spesa e test sierologici

Nei prossimi giorni, annuncia il Sindaco, Trino riceverà dal Governo 43mila euro per provvedere ai buoni spesa, come previsto dal Fondo di Solidarietà Comunale. Una cifra che “in Giunta aumenteremo a 53mila euro per cercare di far fronte alle esigenze di tutti”, dichiara Pane, “senza lasciare indietro nessuno”.

Il Comune sta lavorando alla definizione dei beneficiari dei buoni spesa, immaginando comunque “una platea polposa”. Inoltre, grazie a donazioni private, è stato possibile acquistare uno stock di 200 test sierologici con esito rapido da sottoporre a personale sanitario, volontari e forze dell’ordine. “Se il test funzionerà come immaginiamo”, si legge sulla pagina Facebook del Comune, “procederemo all’acquisto della quantità necessaria per mappare tutto il territorio di Trino e Robella”.

Approfondisci

Coronavirus, l’aggiornamento al 30 marzo

Di Maio: “In arrivo ventilatori polmonari e mascherine”