Roberto Speranza, il minostro della salute in primo piano

La notizia era quella attesa. Il ministro della Salute Roberto Speranza questa mattina ha annunciato nel corso di una informativa al Senato la proroga delle misure restrittive che l’Italia sta seguendo ormai da settimane per arginare l’emergenza coronavirus.

Le parole di Speranza

Dalle indicazioni del comitato tecnico scientifico scaturisce la decisione del governo di confermare fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione delle attività e degli spostamenti“. Così Speranza in Senato che annuncia una proroga che arriverà fino a lunedì 13 aprile. “Per un periodo non breve dovremo saper gestire una fase di transizione: sarà indispensabile graduare la riduzione delle limitazioni per evitare nuovi focolai“.

L’importante resta non vanificare il lavoro fatto in queste settimane di isolamento. Dall’aggiornamento della Protezione Civile di ieri si è saputo che si è superato in Italia il numero complessivo di oltre 100mila persone che (tra morti, guariti e solamente positivi) hanno contratto il Coronavirus.

L’appello all’unità

Il ministro della Salute ha poi parlato della lotta che si trova ad affrontare il mondo: “In Europa e nel mondo è in corso una terribile tempesta.

 Il numero dei contagiati da questo virus corre velocemente verso il milione di casi. L’economia frena, mentre le nostre città sono quasi ferme. Sembrava impossibile, eppure in poche settimane sono radicalmente cambiate le nostre abitudini consolidati stili di vita. Credo che ciascuno di noi non dimenticherà mai queste giornate“.

L’appello, come sempre, va all’Europa: “Abbiamo bisogno che l’Europa cambi rapidamente le sue politiche datate e superate. E’ adesso che l’Europa deve dimostrare di essere una reale opportunità, una grande forza che favorisce gli investimenti, il lavoro, la crescita economica, la mitigazione delle diseguaglianze sociali.

Non possiamo consentire che a una grave crisi sanitaria si sommi un’insostenibile e devastante crisi sociale“, ha spiegato.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, l’ospedale in Fiera a Milano è pronto: realizzato in 10 giorni

Coronavirus, finalmente una buona notizia: il pronto soccorso si svuota