alfonso signorini al gf vip

È calato il sipario sul Grande Fratello Vip e per Alfonso Signorini, per la prima volta al timone del reality, è tempo di bilanci. Un’edizione drammaticamente segnata dall’emergenza Coronavirus che sta attualmente attanagliando l’Italia. Nonostante tutto, il programma ha continuato la sua messa in onda. Intervistato da Il Giornale, il conduttore ne ha spiegato i motivi.

GF Vip: il bilancio di Alfonso Signorini

In una lunga intervista a Il Giornale, Alfonso Signorini ha stilato un bilancio conclusivo della sua prima esperienza alla conduzione del Grande Fratello Vip. Il reality di Canale 5, che quest’anno ha visto trionfare Paola Di Benedetto, ha continuato ad intrattenere il mercoledì sera degli italiani nonostante la grave crisi sanitaria.

Sulla scelta di Mediaset di continuare la messa in onda del GF Vip si sono sollevate moltissime critiche. Ma dall’altro tantissime persone hanno accettato questa decisione di garantire qualche ore di intrattenimento agli italiani in un periodo così buio. Su questa diatriba e su molto altro si è soffermato Alfonso Signorini durante l’intervista. A cominciare dall’emergenza sanitaria nel nostro Paese: “Mai mi sarei aspettato nulla del genere. Quando il premier Conte ha parlato in tv annunciando di chiudere l’Italia e dopo pochi minuti dovevo andare in onda, sono rimasto spiazzato, perplesso: preoccupato per me, la mia professionalità, la credibilità dell’azienda“.

Ho fatto leva sui sentimenti, sulle storie delle persone

Il giornalista e direttore di Chi ha motivato la decisione dell’azienda Mediaset di non interrompere la messa in onda del reality: “Ci ho pensato, ne ho parlato con Pier Silvio Berlusconi. È dura trasmettere uno show ‘cazzaro’ mentre la gente muore. Poi abbiamo convenuto che era giusto offrire un’alternativa al pubblico.

La gente, io compreso, si sente oppressa e, dopo aver ascoltato tante notizie negative, magari ha voglia di pensare anche ad altro. Infatti i risultati ci hanno confortato“. Se il programma ha continuato il suo percorso sino alla finalissima di mercoledì scorso, nel corso delle puntate ha dovuto però cambiare registro. Intrattenimento sì, ma con numerose restrizioni: “Abbiamo dovuto scarnificare lo show, ridurlo all’osso, evitare le sorprese, gli ospiti e le celebrazioni faraoniche consuete nelle ultime puntate. Senza pubblico, senza essere io presente in studio a Roma, ho fatto leva sui sentimenti, sulle storie delle persone.

E, a conti fatti, ne è venuto fuori un Grande Fratello più vicino a me, al mio modo di essere“.

Approfondisci

Tutto sul Grande Fratello Vip