Un Brad Pitt esilarante e brillante si trasforma nel dottor Anthony Fauci per il Saturday Night Live e smantella le dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’America ad oggi è il Paese con il maggior numero di contagi.

Una carica ironica, quella dell’attore Hollywoodiano, che prende in esame alcune delle dichiarazioni del Taycoon che più hanno fatto discutere nel corse dell’emergenza. Ed in più lo fa nei panni dello scienziato a capo della task force nella lotta al Coronavirus, Anthony Fauci. Lo stesso Fauci è stato nei giorni scorsi protagonista di uno scontro con Trump e il suo ruolo all’interno dell’emergenza ha vacillato per un istante.

Donald Trump e Anthony Fauci

In questi giorni è rimbalzato sui giornali di tutto il mondo il nome di Anthony Fauci. Si tratta dell’immunologo che si trova alla guida della task force anti-Covid della Casa Bianca. I rapporti con il Presidente però non sono sempre stati stabili.

A metà aprile, infatti, l’esperto infettivologo ha rilasciato alcune dichiarazioni al New York Times poco gradite al Taycoon. In buona sostanza Fauci dichiarava che se il governo degli Stati Uniti avesse reagito alla pandemia con maggiore tempestività la diffusione del virus sarebbe stata più gestibile.

Parole che hanno portato il presidente a tuonare su Twitter: “Tempo di licenziare Fauci“. Ma con un veloce dietrofront la Casa Bianca ha subito smontato ogni polemica.

Brad Pitt nei panni di Fauci

Ed è proprio nei difficili panni del super esperto immunologo che prova ad entrare Brad Pitt, per una satira feroce nei confronti di Trump.Sono il dottor Anthony Fauci, c’è tanta disinformazione. Vi spiego cosa il presidente ha cercato di dire“.

Pitt al Saturday Night Live ha ripreso alcune delle dichiarazioni del presidente, smontandole una ad una, mettendo in evidenza la loro assurdità. Prima fra tutte la sicurezza con cui Trump ha annunciato l’arrivo di un vaccino in tempi brevi. “Tempi relativamente brevi?” si domanda il Fauci di Pitt. “Certo, se si pensa alla storia della Terra, il vaccino arriverà in fretta. Ma si dite ad un amico ‘ci vediamo abbastanza presto’ e vi presentate dopo un anno e mezzo, lo farete arrabbiare abbastanza“. E ancora la star si sofferma sulla convinzione del Taycoon secondo la quale il virus potrebbe scomparire da solo.

Un miracolo sarebbe fantastico, ma non dovrebbe essere il piano A” incalza l’attore. E poi ironizza sulla definizione di test “meravigliosi” che, secondo l’annuncio di Trump saranno disponibili per tutti. “Non so se definirei splendido il test. A meno che la vostra idea di bellezza non corrisponda ad un tampone che arriva quasi al cervello. E quando dice ‘ognuno può sottoporsi a un test’, significa ‘nessuno‘”.

Pitt si rivolge a Fauci

Infine Brad Pitt tocca il delicato tasto della polemica tra Trump e Fauci e lo “sfiorato licenziamento”.

Le parole del presidente riportate da Brad Pitt sono “Non lo licenzio, è una persona meravigliosa“. Ma l’attore non sembra convincerci e nel ruolo dell’esperto ha replicato: “Sì, mi licenzierà“.

In chiusura Brad Pitt si rivolge al dottor Fauci, agli scienziati impegnati nella ricerca e tutti i medici in prima linea nella lotta alla pandemia. “Al vero dottor Fauci: grazie per la sua calma e la sua chiarezza in questi tempi che mettono a dura prova. Grazie a medici, infermieri, operatori sanitari e alle loro famiglie per essere in prima linea“.