un medico che fa delle analisi per il coronavirus

A Oxford si procede a passo spedito nella ricerca di un vaccino per il Coronavirus. Bill Gates si è detto pronto a finanziarlo in caso di risultati positivi nella ricerca tuttora in corso e, secondo quanto riportato dal New York Times, milioni di dosi potrebbero essere disponibili già a settembre.

Coronavirus: Oxford accelera sul vaccino

La ricerca di un vaccino per il Coronavirus tiene impegnati tantissimi laboratori in tutto il mondo, tra cui quello del Jenner Institute della Oxford University.

È qui che, riporta il New York Times, la corsa contro il tempo avrebbe visto una sensibile accelerazione per provare ad arrivare a un risultato concreto che permetta di avere milioni di dosi già disponibili dal prossimo settembre.

I test sull’uomo, da condurre entro la fine di maggio, prevederebbero un programma che coinvolgerebbe circa 6mila volontari sani (tra i 18 e i 55 anni). Se si dimostrasse efficace, riporta ancora il New York Times, per gli scienziati al lavoro a Oxford potrebbe significare un importantissimo balzo avanti nella ricerca su questo nuovo virus.

La ricerca sui macachi

Il team di ricerca di Oxoford avanzerebbe quindi l’ipotesi di un vaccino pronto in autunno se verranno confermati sull’uomo i risultati ottenuti sui macachi.

Intervistata dal Times, la virologa dell’università, Sarah Gilbert, si sarebbe detta molto ottimista sugli studi in corso. Il gruppo di scienziati si sarebbe orientato sull’analisi della risposta sulle scimmie perché “quanto di più vicino agli uomini possa esistere“. Questo quanto spiegato dal ricercatore Vincent Munster.

L’attenzione degli esperti sarebbe concentrata su una tecnologia già di successo su altri tipi di coronavirus e, secondo i ricercatori impegnati nei test, sebbene non vi sia ancora riscontro sull’uomo, potrebbe essere la via di una svolta.

Pochi giorni fa, Bill Gates ha parlato della sua disponibilità a finanziarne la distribuzione a livello mondiale in caso di certificata efficacia. 125 milioni di dollari: questa l’iniziativa del fondatore di Microsoft per sostenere la ricerca.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, Oms: per vaccino altri 12 mesi