Cronaca

Ponte a Genova, Conte al varo dell’ultima campata: “Un nuovo volto all’Italia intera”

Giuseppe Conte ha inaugurato il varo dell'ultima campata del nuovo ponte che va a sostituire il Ponte Morandi, dopo il crollo del 2018
ponte morandi moncone

In casco e giubbotto antinfortunistica, Giuseppe Conte oggi si è recato a Genova, dove è stata posata l’ultima campata delle 19 che vanno a formare il nuovo Ponte. Accade a 2 anni e 8 mesi dopo la tragedia del crollo del viadotto del Polcevera che causò 43 morti e 11 feriti.

Genova esempio per l’Italia intera

Giuseppe Conte ha fatto un commosso discorso alla Nazione, trasformando i risultati raggiunti in un motivo d’ispirazione per tutta l’Italia, che si trova a fronteggiare una tragedia come Genova si trovò ad affrontarne una, benché molto diversa, 3 anni fa.

Oggi restituiamo da Genova un nuovo volto all’Italia intera” dice il premier Conte, che di Genova fa esempio per tutti: “Genova c’insegna che il più grande atto d’amore che dobbiamo a noi stessi è quello di ripartire insieme e prenderci per mano, farci forza l’un l’altro, partendo dal presupposto che ognuno faccia quello che sa che deve fare”.

Se lo sguardo sarà diretto in avanti, i risultati saranno concreti: “Se lavoreremo in questo modo, pur consapevoli delle difficoltà del momento, avremo una direzione da seguire, non ci fermeremo ad additare nemici, perché avremo familiari da proteggere“.

Potrebbe interessarti