Giuseppe Conte e Maria Elena Boschi

Dopo le tensioni degli ultimi giorni, si è tenuto un incontro tra il premier Giuseppe Conte e gli esponenti di Italia Viva. La chiamata è arrivata per schiarire un po’ il clima conflittuale emerso sulla questione della regolarizzazione dei migranti e dei lavoratori in nero nei campi. A questo incontro, era presente anche il Ministro Teresa Bellanova, che aveva minacciato le dimissioni.

Le tensioni con il partito di Renzi

Da quando a Settembre 2019 Matteo Renzi ha annunciato il suo distacco dal PD per fondare Italia Viva, partito che si è subito inserito nella nuova maggioranza, in molti hanno visto la nascita di una possibile mina vagante.

I numeri di Renzi gli permetterebbero, infatti, di far cadere la maggioranza: per questo quando una settimana fa Renzi ha attaccato duramente Conte, si sono iniziati a vedere i primi scricchiolii.

Questo clima è proseguito nei giorni scorsi, con la proposta del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova di regolarizzare i lavoratori sottopagati e sfruttati dal sistema del caporalato, per lo più migranti irregolari. L’idea ha spaccato la maggioranza, con il M5S sulla stessa linea dell’opposizione.

Conte ha convocato Italia Viva

Il no dei 5 Stelle e il non chiarissimo schieramento del PD hanno spinto il Ministro Bellanova a minacciare le dimissioni qualora la sua proposta non fosse arrivata al tavolo di discussione. La mia permanenza in questo ministero che sarebbe del tutto inutile” ha dichiarato ieri il Ministro.

Una scossa tale che Giuseppe Conte ha convocato gli esponenti di Italia Viva per un incontro che si è tenuto nelle ultime ore. Stando a quanto filtra, l’esito è positivo.

Positivo l’incontro col Ministro Bellanova

Oltre ai capigruppo di Italia Viva Maria Elena Boschi ed Ettore Rosato, erano presenti anche il coordinatore nazionale Davide Faraone e la stessa Teresa Bellanova.

Palazzo Chigi, riportano numerose fonti, ha fatto sapere che l’incontro è stato positivo. Inoltre, sarebbe stato specificato che “Ancora una volta la sua totale disponibilità a discutere le proposte di Italia Viva per la ripresa economica del Paese“.

A partire dall’ipotesi di regolarizzazione che è stato il casus belli degli ultimi giorni. Stando a quanto riporta Ansa, ora il Governo starebbe lavorando su una possibile proroga di 3 mesi del permesso di soggiorno per i braccianti.

Il richiamo al senso di responsabilità

Il passaggio più significativo delle parole riportate da Palazzo Chigi, è quello sul compito del Governo e delle forze di maggioranza, “chiamati a operare con grande responsabilità“. Tale senso di responsabilità, “deve essere ben superiore a quella richiesta a tutti i cittadini visti i compiti istituzionali, per operare la sintesi più efficace e lungimirante per far ripartire il Paese e rilanciare l’economia“; queste le parole di Conte nell’incontro con Italia Viva, stando all’Adnkronos e a fonti di Palazzo Chigi.

Tweet di Teresa Bellanova
Tweet di Teresa Bellanova

Approfondisci

TUTTO sul Coronavirus

Coronavirus, Conte: “Mascherine gratis a famiglie più bisognose”