barbara durso paolo brosio

Alle lacrime di commozione a Live – Non è la D’Urso della conduttrice, si aggiungono alcune tensioni. Paolo Brosio ha infatti perso le staffe, alzando i toni della discussione in corso. Niente più pisolini in diretta, ma un comportamento che ha molto spazientito Barbara D’Urso, dopo che aveva cercato di mediare tra le parti.

Paolo Brosio non lascia parlare gli altri

Ospiti di Live – Non è la D’Urso c’erano Paolo Brosio e Gianluigi Nuzzi, in collegamento con il monsignore di Bari. Il tema di approfondimento della discussione riguardava la riapertura dei luoghi di culto.

Argomento da sempre a cuore di Brosio, strenuo difensore della celebrazione delle messe anche in tempi di Coronavirus. Ritiene, infatti, che la situazione pandemica stia minando i diritti dei cristiani.

Forse colpito emotivamente nel profondo, ha iniziato a infervorarsi, accanendosi sulla fede della conduttrice e sul fatto che l’eucarestia non possa essere sostituita dalle preghiere. Risultato? Il monsignore di Bari non è potuto intervenire al violento sproloquio. Barbara D’Urso ha provato a mediare, cercando di contenere il fiume in piena. Gli sforzi sono stati vani e la conduttrice, persa la pazienza, si è arrabbiata.

Mentre Gianluigi Nuzzi ha ribadito la maleducazione dello scrittore.

Brosio si isola guardando il cellulare durante la trasmissione

A quel punto Paolo Brosio si è offeso e ha taciuto dopo aver sbottato: “Continuate voi”. Ma subito dopo ha inforcato gli occhiali per guardare il suo cellulare. Nel corso della puntata di domenica 10 maggio, Barbara D’Urso ha sottolineato che il comportamento del suo ospite non è stato affatto bello, oltre che scorretto nei suoi confronti. Lo scrittore era stato infatti chiamato a intervenire proprio mentre guardava il suo smartphone.

Si è allora giustificato così“Ho mia madre cha ha 99 anni da sola a casa. Ho visto un messaggio e mi sono spaventato”. La spiegazione, però, non è riuscita a placare gli animi. Il clima ostile ha continuato ad aleggiare in studio.