coronavirus in italia, dei medici in ospedale

Cala significativamente il numero dei decessi registrati nelle ultime 24h: di questi momenti l’ultimo bollettino della Protezione Civile con i dati sul contagio di Covid-19 in Italia. Un dato importante da osservare per gli esperti che stanno tenendo sotto severo monitoraggio i numeri a distanza di 2 settimane esatte dall’inizio della “Fase 2” della gestione dell’emergenza.

Il bollettino del 18 maggio

I numeri continuano a crescere e come si poteva già immaginare settimane fa, lo faranno ancora per un lasso di tempo che è difficile da definire. Quanto però si nota è la lenta diminuzione dei numeri, simbolo di una proliferazione del virus sempre più contenuta e che fa ben sperare sulle misure di sicurezza attuate e sui provvedimenti stringenti adottati dal governo.

Due settimane di Fase 2: i primi numeri

Una data importante quest’oggi per l’Italia che riparte, pur sempre gradualmente. Anche le serrande di chi per mesi ha dovuto fare i conti con il lockdown tornano a rialzarsi e le città, prima desertiche, sembrano ora tornare a ripopolarsi seppur di mascherine. Sono dati sicuramente positivi quelli che filtrano dall’ultimo bollettino della Protezione Civile sull’epidemia di Coronavirus in Italia: 99 i decessi registrati nelle ultime 24h, un numero che così basso non si vedeva ormai da mesi e che porta il totale delle vittime a 32.007.

Scende ancora il numero delle persone attualmente positive: 66.553 ad oggi, dato che si confronta frontalmente con quello dei guariti, +2.366 rispetto a ieri per un totale di 127.326. Al netto dei numeri di oggi, dall’inizio dell’epidemia in Italia sono state in tutto 225.886 le persone che hanno contratto il Coronavirus.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus: scoperto un altro focolaio in un mattatoio, decine di contagiati

Bergamo come i Navigli: folla in strada come se il Coronavirus non ci fosse mai stato