Flavio Insinna, L'Eredità

Nell’anteprima de L’eredità, programma di successo in onda su Rai 1, Flavio Insinna ha mostrato una lettera ricevuta da un telespettatore. Le parole scritte dal mittente, ricche di speranza, hanno emozionato il conduttore, e per questo ha deciso di condividere il messaggio con il pubblico.

La lettera che ha commosso Flavio Insinna

La lettera è stata spedita alla redazione de L’Eredità dal signor Pietro, originario di Paterno Calabro, in provincia di Cosenza. Alle bellissime parole sono affiancati il tricolore, simbolo del nostro Paese, e una foglia “verde speranza, descritta così dallo stesso Flavio Insinna.

Abbiamo bisogno di nuove foglie che nascano“: questo il messaggio di speranza mandato dal signor Pietro, il quale, rivolgendosi direttamente al conduttore del quiz di Rai 1 ha scritto: “Io resto a casa, Flavio” e ha aggiunto: “Io rispetto le regole, amo l’Italia“.

Flavio Insinna ai telespettatori: “Non vi ringrazieremo mai abbastanza

Flavio Insinna ha commentato queste parole ricordando che la lettera è stata scritta nel periodo di quarantena, ma che solo adesso ha avuto modo di leggerla ai telespettatori di Rai 1. “Stiamo cercando di recuperare il tempo perduto.

Durante la quarantena sono arrivate sempre le vostre mail e le vostre lettere. Grazie. Non vi ringrazieremo mai abbastanza“. Ed inoltre,emozionato per la lettera scritta dal signor Pietro, Insinna lo ha ringraziato ancora una volta pubblicamente: “Grazie davvero!“. Il conduttore del quiz di Rai 1 ha poi invitato il pubblico ad essere cauti. Sebbene le misure anti-Covid adesso siano meno restrittive, è necessario continuare ad essere prudenti:Ancora adesso calma, ci sono regole da rispettare“. Successivamente ha spiegato che la redazione de L’Eredità è stata inondata da messaggi di affetto e di speranza durante il periodo di lockdown.

A L’Eredità si gioca per l’Italia

Flavio, facendo riferimento alla lettera mandata dal signor Pietro, ha inoltre aggiunto: “Anche noi amiamo tantissimo l’Italia, il nostro tricolore, amiamo tantissimo la solidarietà“. E a proposito di solidarietà, nel corso dell’anteprima del quiz di Rai 1 il conduttore ha ricordato che in queste ultime settimane i concorrenti stanno giocando per il Banco Alimentare. Infatti, con l’inizio della fase 2 dell’emergenza coronavirus il programma L’Eredità è diventato L’Eredità per l’Italia. E, proprio come ha annunciato lo stesso presentatore, adesso più che mai “L’eredità fa rima con solidarietà”.

Difatti la missione dei concorrenti, ex campioni delle precedenti stagioni della trasmissione, è appunto la solidarietà, in quanto la somma delle loro eventuali vincite andrà in beneficenza.