tina cipollari

Mattias Nalli, 16 anni, è uno dei tre figli avuti da Tina Cipollari con Kikò Nalli: i due protagonisti di Uomini e Donne, che si erano conosciuti nel 2005 proprio grazie alla trasmissione di Canale 5, potrebbero ora vedere il proprio primogenito intraprendere una carriera nel mondo della musica. Nonostante la giovane età, infatti, Mattias sembra già avere le idee molto chiare sul proprio futuro.

Il rapporto con la madre

Mattias Nalli è diventato noto al grande pubblico grazie ad uno scherzo organizzato da Le Iene ai danni della madre. Lo scorso ottobre il ragazzo le ha fatto credere di essere diventato un appassionato di corse clandestine, con tanto di macchina truccata.

La vicenda ha fatto emergere il lato più ansioso di Tina, che, come tutte le mamme, ha dimostrato di tenere molto al figlio: “Sono stata una di quelle mamme che, quando i figli vanno in gita, si presentano in albergo per fare il sopralluogo e, se scoprono che i figli sono stati sistemati in una stanza al terzo o quarto piano, chiedono di spostarli per paura che si affaccino al balcone – aveva dichiarato a Uomini e Donne MagazineMattias, lui è uno che dice tutto sinceramente, almeno credo: mi dice con chi esce, con chi sta, dove va, mi parla dei primi innamoramenti”.

Mattias Nalli, in arte Nillas

Per Mattias l’apparizione televisiva potrebbe non essere stata sporadica: un anno fa, a soli 15 anni, ha debuttato come rapper con lo pseudonimo di Nillas, pubblicando alcuni video che su Youtube sono riusciti a raggiungere un discreto successo.

Ad aprile ha caricato due nuovi brani, Com’è che va e Ex Ex, che hanno già totalizzato circa 50mila visualizzazioni ciascuno.

Uno dei principali ostacoli che dovrà affrontare sarà quello di essere etichettato come semplice “figlio di”. Nelle Instagram stories, come riportato da Il Giornale, il giovane aveva spiegato il suo punto di vista, dando l’idea di una personalità decisamente forte: “Io sono un ragazzo che se vuole una cosa se la prende da solo; non mi serve l’aiuto di mia madre, di mio padre o di nessuno”.