claudio lippi a la prova del cuoco

È ritornato oggi in tv La Prova del Cuoco, dopo settimane di assenza dovute al lockdown imposto dall’epidemia di Coronavirus. Sull’amatissimo cooking-show di Rai 1 in questi giorni se ne sono dette tante, ma Elisa Isoardi ha risposto duramente ai rumors sulla presunta chiusura.

Oggi la conduttrice è tornata in studio con tanta emozione e al suo fianco l’immancabile Claudio Lippi. È stato bello ritrovarsi per lo staff, è stato piacevole per gli spettatori. E a questo proposito proprio Lippi ha voluto dire la sua e non ha perso l’occasione per fare tanti caldissimi complimenti alla sua collega e compagna di viaggio.

Il ritorno della Prova del Cuoco

La diretta della Prova del Cuoco oggi, lunedì 25 maggio, è stata diversa da come la ricordavamo: tanti collegamenti e tante novità. Dopotutto il programma ha dovuto adattarsi alle nuove norme vigenti in Fase2 e quindi molti cuochi ed ospiti sono giunti in collegamento, piuttosto che fisicamente in studio.

L’emozione tuttavia, specialmente tra i conduttori, sembrava moltiplicata. Ritrovando Lippi la Isoardi ha infatti domandato: “Chi mi è mancato più di tutti?“. Per poi rispondere: “Zio Claudio“.

A queste parole il collega ha ribattuto: “Dai, se partiamo così davvero… A questa situazione non eravamo preparati, ma ci sono dei rapporti che si creano tra persone che lavorano, come noi che siamo una famiglia, tali che un giorno lontani diventa una tragedia“.

Claudio Lippi e la stima per Elisa Isoardi

Proseguendo nel suo discorso, Claudio Lippi non ha tralasciato di sottolineare la stima che nutre nei confronti di Elisa Isoardi. E così il conduttore ha speso delle bellissime parole per la collega. “Per fortuna Elisa, che è una con il cervello, ha fatto un’operazione straordinaria: ha fatto sopravvivere, almeno moralmente, tutti i cuochi, non soltanto quelli de La prova del cuoco“.

Poi nel corso della puntata sempre Lippi ha spiegato che nonostante questo fosse un ritorno per loro molte cose erano del tutto nuove e inaspettate. “Io ed Elisa non ricordiamo praticamente nulla di quello che deve accadere, non perché non siamo preparati, ma perché vivremo di una serie di collegamenti e di novità“.