giuseppe conte e sandra milo

Alla fine Sandra Milo ce l’ha fatta. Dopo essersi incatenata ad una transenna davanti a Palazzo Chigi, l’attrice è stata ricevuta dal premier Giuseppe Conte per discutere del destino del settore dello spettacolo, in ginocchio a causa dell’emergenza Covid-19.

Sandra Milo si incatena davanti a Palazzo Chigi

Dopo numerosi tentativi di attirare a sé l’attenzione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, Sandra Milo ce l’ha fatta. La popolare attrice ha incontrato il premier mercoledì pomeriggio non prima, però, di essere ricorsa ad una soluzione estrema. La diva, infatti, si è letteralmente incatenata ad una transenna davanti a Palazzo Chigi sino a quando Giuseppe Conte non è stato informato di quanto stava accadendo. Il premier, dopo aver incontrato Sandra Milo, l’ha invitata ad entrare a Palazzo Chigi.

L’attrice, apprezzato il gesto di Giuseppe Conte, avrebbe rivelato ai cronisti che la stavano circondando: “È un grande uomo“.

Soddisfazione per l’attrice: “È andata molto bene

Dopo l’incontro con Giuseppe Conte, Sandra Milo avrebbe manifestato piena soddisfazione e assoluta fiducia, come rivela a Adnkronos: “Sono uscita con il cuore sollevato perché mi sono detta: ‘C’è qualcuno che pensa seriamente a noi.

È andata molto bene, il presidente ha preso atto delle richieste, io gli ho parlato molto degli artisti, del nostro campo e lui ha detto che si interesserà e farà il possibile. Conte è una persona molto attenta anche da un punto di vista umano, è una cosa che ho sentito a pelle, la mia sensazione è che sia una persona che ha molto amore per il suo Paese. Ha detto che penserà a tutti quanti“.

Dallo sciopero della fame all’incontro con il premier Conte

Sandra Milo ha così vinto la sua battaglia.

La popolare attrice, infatti, da giorni ha tentato di mettersi in contatto con il premier per discutere di una tematica delicata e quanto mai attuale. L’emergenza Coronavirus, fra i numerosi settori economici che ha messo in ginocchio, ha colpito in maniera radicale anche il settore dell’intrattenimento. Gli operatori dello spettacolo, e i lavoratori autonomi in particolari, hanno infatti subito pesanti conseguenze durante il periodo di lockdown, durante il quale ogni esercizio e ogni attività lavorativa è stata di fatto bloccata.

Portavoce di una consistente fetta di lavoratori, Sandra Milo è arrivata addirittura a sottoporsi ad uno sciopero della fame per attirare le attenzioni di Giuseppe Conte. Sciopero che l’attrice, dopo aver ricevuto una telefonata proprio dal premier, ha temporaneamente sospeso. Sino al gesto plateale di fronte a Palazzo Chigi che, alla fine, ha ottenuto il risultato sperato.

Approfondisci

Sandra Milo, stop al suo sciopero della fame: “Conte mi ha chiamata”

Sandra Milo: “Comincio lo sciopero della fame per difendere tanta gente disperata”