Roberto Speranza, il minostro della salute in primo piano

È stato firmato l’accordo per la produzione del vaccino per il Coronavirus, l’annuncio è arrivato dallo stesso ministro Speranza, durante gli Stati Generali in corso a Villa Panphili, definendola “Una notizia molto bella e importante”. Il farmaco prodotto tra Oxford e Pomezia potrebbe arrivare già entro la fine del 2020.

L’accordo riguarda anche atlri 3 Pesi, Germania, Francia e Olanda.

Firmato l’accordo per il vaccino

Insieme ai Ministri della Salute di Germania, Francia e Olanda, dopo aver lanciato nei giorni scorsi l’alleanza per il vaccino, ho sottoscritto un contratto con Astrazeneca per l’approvvigionamento fino a 400 milioni di dosi di vaccino da destinare a tutta la popolazione europea”.

Inizia così il post del ministro della Salute Speranza, che ha spiegato che l’accordo riguarda il vaccino in fase di studio ad Oxford.

Il candidato vaccino nasce dagli studi dell’Università di Oxford e coinvolgerà nella fase di sviluppo e produzione anche importanti realtà italiane. L’impegno prevede che il percorso di sperimentazione, già in stato avanzato, si concluda in autunno con la distribuzione della prima trance di dosi entro la fine dell’anno”.

Il post del ministro speranza su Facebook

Un passo avanti

La firma dell’accordo con l’Università di Oxford e AstraZenca, a detta del ministro, rappresenta un primo e concreto passo avanti nella lotta al virus: “Con la firma di oggi arriva un primo promettente passo avanti per l’Italia e per l’Europa.

Il vaccino è l’unica soluzione definitiva al Covid 19. Per me andrà sempre considerato un bene pubblico globale, diritto di tutti, non privilegio di pochi”.

Secondo le previsioni, l’arrivo della prima parte di dosi di vaccino entro la fine dell’anno.

Approfondisci:

Tutto sul Coronavirus

Coronavirus, Capua: “Non sarà il vaccino a portarci fuori dall’incubo nell’immediato”

App Immuni, il ministro Pisano: “Più cittadini la scaricano, meglio è”

Coronavirus, Fase 3: cosa cambierà per l’Italia