Al Bano Carrisi in diretta da Taranto

Sotto il sole della Puglia, Al Bano si prepara al concerto che stasera a Taranto darà simbolicamente il via alla tanto attesa fase 3. Da oggi, via libera agli spettacoli nei teatri e nei cinema, nonché agli eventi all’aperto un un massimo di 1000 persone. In collegamento a La Vita in Diretta, il Leone di Cellino racconta le sue emozioni prima di salire sul palcoscenico e la sua quarantena.

Al Bano si prepara al concerto a Taranto

“Tra un po’ farò le prove, sarà una sorpresa anche per me, spiega Al Bano, mostrando la disposizione della rotonda del lungomare di Taranto.

I musicisti dell’orchestra della Magna Grecia a 1,5 metri di distanza, le sedie per il pubblico separate. “Ovviamente l’emozione c’è”, ammette il cantante. Ad assistere al concerto saranno 200 operatori sanitari, da mesi impegnati nella lotta al coronavirus, selezionati dal comune.

La quarantena di Al Bano

Al Bano racconta al pubblico di Rai 1 di aver vissuto la quarantena in modo sereno. “Devo dire che la positività sta nel fatto che per la prima volta nella mia vita sono stato a contatto con tutta la mia famiglia quotidianamente – dichiara – Una gioia indescrivibile”.

Oltre a dedicarsi ai propri affetti, il cantante ha investito il tempo ritrovato in nuovi hobby. “Ho fatto ginnastica, ho perso 4 kg e mezzo”, annuncia fiero. Si è inoltre dedicato a quello che è il mestiere più antico del mondo. “Ho fatto il contadino – racconta Al Bano Carrisi – ho piantato ogni ben di dio nella mia terra”. Anche la sua ugola ha richiesto allenamento e attenzioni.Mi mancava il fatto di cantare, esercitavo la voce con i miei collaboratori e quando c’era da urlare urlavo!”, dichiara.

Il futuro professionale

Guardando al futuro, Al Bano Carrisi sogna di tessere nuove collaborazioni professionali. “Mi piacerebbe cantare con Gianni Morandi, Celentano, Mina, perché no?”, pianifica il cantante, immaginando duetti con i grandi nomi della musica italiana “Gli abbinamenti sono belli da affrontare, diventa un simpatico braccio di ferro”.

Il rapporto con la figlia Jasmine

Lorella Cuccarini propone un duetto con la figlia Jasmine, neo 19enne che ha da poco lanciato un nuovo singolo. Papà Al Bano racconta la genesi del brano: “Durante questo periodo di stasi mi ha detto:“Papà voglio fare una canzone”  e ne è uscito un lavoro davvero bello, da artista devo dire che lei ha le carte in regola.

Il cantante spiega di non aver guidato la figlia nei primi passi nel complesso mondo della musica: “Che consigli devi dare? Quella è una che sa già tutto, sono io che devo chiedere consigli a lei. Al Bano riconosce il talento di Jasmine, dichiarando che “L’arte non si basa solo sulla vocalità ma su tanti altri ingredienti che definiscono un artista, e lei lo è”.

La sorpresa più grande riservatagli da Jasmine non è però in ambito musicale, ma in quello strettamente privato: la ragazza ha scelto di togliere i piercing all’ombelico, tanto odiato dal padre. “Uno dei regali più belli che mi abbia fatto”, scherza Al Bano.