Roberto Poletti

Sono contenti per il fatto che ce ne andiamo?”, ha chiesto scherzosamente Roberto Poletti durante l’ultima puntata di Unomattina, rendendo ufficiale il suo addio alla storica trasmissione. La sua domanda era rivolta alla troupe in studio, ma chissà che quelle parole non alludessero velatamente ai grandi cambiamenti in arrivo nei palinsesti Rai. Da vari mesi ormai si sta assistendo ad un valzer di nomi che coinvolgerà i più importanti programmi di Viale Mazzini. Tra questi anche Unomattina e La vita in diretta, di cui Roberto Poletti potrebbe essere uno dei futuri protagonisti.

L’addio a Unomattina

Roberto Poletti era approdato ad Unomattina nel 2019 per condurre l’edizione estiva ed era stato poi riconfermato anche per la versione classica del programma a fianco di Valentina Bisti. Dopo l’addio della giornalista, che già negli scorsi giorni aveva annunciato il suo ritorno al Tg1, è arrivato così anche quello di Poletti. Nel chiudere l’ultima puntata di Unomattina, il conduttore ha dato qualche anticipazione sul proprio futuro, senza peraltro tradire un pizzico di emozione: “Noi ci ritroviamo separati, sempre su Rai 1 – ha detto a Valentina Bisti – Io in autunno farò un’altra cosa molto interessante qui su Rai 1”.

I nuovi conduttori di Unomattina Estate

Il nuovo impegno lavorativo di Poletti dovrebbe essere con La vita in diretta, che, secondo le indiscrezioni, potrebbe vederlo nei panni di inviato. Per quanto riguarda Unomattina, la trasmissione prosegue intanto nella sua versione estiva con la conduzione di Barbara Capponi e Alessandro Baracchini. Intervenendo a fianco di Roberto Poletti in un simbolico passaggio di consegne, i due nuovi conduttori hanno parlato di come sarà l’edizione estiva del programma.

Saranno due mesi ricchi di Italia e di voglia di tornare a vivere – ha detto Alessandro Baracchini – Tutti noi abbiamo vissuto un momento molto difficile, adesso cominciamo a sperare e ad aver voglia di un’estate di sole e di luce”.

Gli ha fatto eco Barbara Capponi, che ha voluto sottolineare quanto sarà importante un corretto racconto giornalistico nella fase post coronavirus: “Racconteremo l’estate di questo Paese che tenta di ripartire e di rilanciarsi, nonostante lo scenario molto difficile e molto complesso”.