Marcello Masi e Andrea Delogu a La Vita in Diretta Estate

Partenza con un rumoroso strascico di critiche per La Vita in Diretta Estate, trasmissione guidata dalla coppia di conduttori Marcello Masi e Andrea Delogu. Tanta curiosità da parte del pubblico, che promuove la coppia, ma anche tanti “nasi storti” per una formula i cui temi non sarebbero particolarmente digeribili e graditi a tutti.

La Vita in Diretta Estate parte tra le critiche

La Vita in Diretta Estate parte tra le critiche, nonostante un impianto rinnovato che conta sulla presenza di due affermati conduttori come Marcello Masi e Andrea Delogu.

Da Instagram a Twitter, c’è un leitmotiv che si innesta come nervo robusto tra i commenti del pubblico dopo l’avvio della stagione del format.

Si tratta di un clima di perplessità che monta prepotente, focalizzandosi sulle tematiche affrontate in puntata, e di quella che, per molti, sarebbe un’architettura fin troppo ancorata alla cronaca nera e ben lontana dalle aspettative di leggerezza per un contenitore estivo.

Il rotocalco dovrebbe essere più leggero, raccontare delle belle storie di vita e di lieto fine, più spazio alla natura e al cibo….. Basta, noi tutti abbiamo bisogno di sorridere dopo questi mesi difficili….

Ci sarebbe tanto da raccontare ma in una veste nuova, anche di inviati… Grazie“, scrive un utente, seguito da altre osservazioni dello stesso tenore.

C’è poi chi “stende” il velo critico sulla Rai, ponendo l’accento sulle scelte di Viale Mazzini: “Allora nulla togliere ai nuovi presentatori della vitaindiretta estate, ma, eeeee si c’è un ma… In questo periodo successivo alla pandemia, non abbiamo bisogno di sentire tragedie e tristezze, cortesemente la TV non è solo informazione, per quella ci pensa il TG, vogliamo spensieratezza, gli italiani se lo meritano!!!

L’unica trasmissione che non mi stancherei mai di vedere è Io e Te. (…) Che dire e meno male che esistono le TV private!!! E con questo chiudo“.

Marcello Masi e Andrea Delogu: una coppia che funziona

Nonostante la cornice di polemiche per i temi trattati nel format, la coppia composta da Marcello Masi e Andrea Delogu parte con un’intesa che funziona e che, nella sua sostanza, sembra essere promossa a pieni voti dal gradimento del pubblico, con un consenso che emerge a chiare lettere dai social.

La stessa conduttrice, in una intervista all’Ansa, a ridosso della sua nuova avventura televisiva, ha spiegato i contorni di una complicità professionale che sarebbe scattata come una sorta di “colpo di fulmine”: “Con Marcello Masi ci siamo trovati subito bene, capiti al volo, è un uomo dotato di grande senso dell’ironia e preparazione insieme“.

Conduttrice, attrice (nelle sale, dal prossimo 8 ottobre, con il film Divorzio a Las Vegas) e scrittrice, Andrea Delogu è stata scelta per guidare la formula estiva della trasmissione trainata dalla versione classica appena conclusa (quella condotta da Alberto Matano e Lorella Cuccarini, recentemente al centro di un vero e proprio caso sul loro rapporto professionale).

Al suo fianco Marcello Masi, giornalista e già direttore del Tg2, che ha commentato così l’intesa con la collega: “Andrea è un vulcano, reattiva, preparata, hai tempi giusti, ironica, ma professionale“.

Sulla linea pensata per il loro programma, Masi stesso ha spiegato il punto di partenza sottolineando la volontà di “offrire un po’ di leggerezza” dopo mesi davvero difficili a causa del Coronavirus.

Insomma, un incipit incorniciato dalle migliori intenzioni, quello dei conduttori, che però non trova una traduzione concorde nell’opinione del pubblico. Il tempo per aggiustare eventualmente il tiro non manca, a questo punto non resta che attendere.