Roberto Speranza in primo piano

Ancora in crescita i dati relativi ai nuovi casi di Coronavirus in Italia. Secondo quanto diffuso in serata dal Ministero della Salute che puntualmente raccoglie dati da tutte le regioni, sono 229 i nuovi casi di contagio. Di oggi anche la notizia di un nuovo focolaio di Coronavirus che sarebbe esploso a Pagno, in provincia di Cuneo in Piemonte.

Coronavirus: 229 nuovi contagi, 69 pazienti in terapia intensiva

L’odierno bollettino diffuso dal Ministero della Salute circa la situazione relativa all’emergenza sanitaria per il Coronavirus mette in luce nuovamente un alto numero di nuovi casi di contagio.

13.459 le persone attualmente positive al Covid-19 in Italia cui 871 di queste ricoverate in ospedale con sintomi. 69 le persone ricoverate in terapia intensiva, 12.519 quelle invece positive e attualmente in isolamento domiciliare.

12 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, casi che incrementano il numero delle vittime in Italia ora a quota 34.926. Quanto ai decessi, gli ultimi aggiornamenti anche da parte dell‘Istat-Iss che così ha comunicato nel terzo rapporto: “Si esaurisce il drammatico eccesso di mortalità di marzo e aprile, grazie alle misure di prevenzione non farmacologiche messe in atto“.

Preoccupazione in Piemonte: focolaio a Pagno

Sempre alto anche il numero delle persone guarite: oltre 193mila in tutto con la registrazione, in data odierna 9 luglio, di 338 casi. Sempre in data odierna è cresciuta l’attenzione nei confronti di quale che minaccia essere un focolaio di Coronavirus in Piemonte, nel Cuneese. Sono stati registrati 6 casi di persone positive al Coronavirus e tutte asintomatiche nel comune di Pagno (tra cui lo stesso sindaco). In comune, tra tutti, una cena a cui avrebbero preso parte non lontano da Saluzzo.

Speranza, firmata l’ordinanza: “Non possiamo vanificare i nostri sacrifici

Di questi momenti anche le ultime novità sempre dal Ministero della Salute con l’ordinanza firmata dal ministro Speranza che vieta l’atterraggio e il transito in Italia di tutti i cittadini che negli ultimi 14 giorni sono stati in Armenia, Baharian, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Macedonia, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Kuwait e Repubblica Domenicana.

l'ordinanza di roberto speranza
Il post Facebook di Roberto Speranza dove dà comunicazione della nuova ordinanza. Fonte: Facebook

Come sottolineato da Speranza nel post su Facebook contenente la comunicazione, si tratta di un’ordinanza volta a non vanificare i sacrifici della nazione a fronte di quella che, a livello globale, è tuttora una pandemia nella sua fase più acuta.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS