gina lollobrigida sul red carpet

Potrà finalmente cominciare il processo nei confronti di Andrea Piazzolla, segretario di Gina Lollobrigida, per circonvenzione d’incapace.

Piazzolla era stato rinviato a giudizio mesi fa, dopo la conclusione delle indagini iniziate dopo la denuncia della sua famiglia.

Andrea Piazzola è accusato di aver gestito i beni dell’attrice e di averne venduti alcuni per poi comprarsi auto e beni di lusso ad uso personale.

Le accuse di Milko, figlio di Gina Lollobrigida

A dare battaglia al giovane, che oggi ha 33 anni, è il figlio dell’attrice, Milko Skofic. Skofic ha accusato Piazzolla di approfittarsi dell’incapacità di decidere e badare a se stessa della madre, che secondo una perizia psichiatrica recente sarebbe affetta da una deficienza psichica.

Piazzolla sarebbe accusato di aver venduto 3 appartamenti nei pressi di piazza di Spagna per un prezzo di due milioni di euro, per poi usare il ricavato allo scopo di comprare beni di lusso. Ciò sarebbe stato possibile in quanto lo stesso era stato nominato amministratore della Vissi d’Arte, che controlla il patrimonio dell’attrice.

Gina Lollobrigida difende Andrea Piazzolla

Gina Lollobrigida ha sempre difeso Andrea Piazzolla, definendolo “uno di famiglia” e “come un figlio”, dichiarando recentemente di auspicare una tregua tra lui ed i suoi figli.

Il tribunale decide di sottrarre i beni a Lollobrigida

Nel maggio 2020 l’amministratore di sostegno della Lollobrigida è stato autorizzato dal giudice al sequestro degli averi dell’attrice, compreso tutto ciò che la donna aveva in casa, allo scopo di tutela della stessa. Lei, dal canto suo, aveva reagito con forte sdegno davanti alla decisione del tribunale, come comunicato tramite il suo ufficio stampa: Hanno deciso di farmi morire in modo ignobile, neanche come si farebbe con i delinquenti.

In un paese civile non è tollerabile che avvengano dei soprusi così gravi e ingiusti”.

Approfondisci:

Gina Lollobrigida difende l’uomo che l’avrebbe truffata: “È come un figlio”

Gina Lollobrigida sarà spogliata di ogni avere: la decisione del giudice

Gina Lollobrigida tende la mano a figlio e nipote: “Perdono tempo a farmi la guerra”