maria de filippi in primissimo piano

Maria De Filippi, vera icona della televisione italiana, si è confessata in una recente intervista su numerosi argomenti. Tra tutti spiccano le parole per il figlio Gabriele Costanzo, adottato da Queen Mary e Maurizio quando era ancora bambino. Inoltre, Maria ha confessato come ha vissuto questo periodo di pandemia da ipocondriaca.

Maria De Filippi, mamma adottiva di Gabriele

Per il pubblico, sono sempre esistiti: lì, immortali, immanenti dentro il piccolo schermo. Maria e Maurizio Costanzo, Regina e Re della televisione italiana. Parecchia ironia anche li accompagna da anni: la voce roca di lei, l’iconica parlata dello storico giornalista.

I due, però, sono anche una solida coppia: sposati nel 1995 (quarto matrimonio per Maurizio Costanzo), ma nei primi anni 2000 hanno adottato Gabriele, all’epoca un bambino di 10 anni.

Proprio su di lui si è aperta Maria De Filippi in un’intervista a Oggi. Ormai adulto, Gabriele Costanzo convive con una ragazza con cui è stato paparazzato la scorsa estate. Un distacco che Maria ha definito “graduale, e vedendolo tanto sereno ho capito che va bene così“. Adulto, ma “Gli è rimasta qualche lieve fragilità, qualche stupidata la fa ancora.

Le multe si dimentica di pagarle e poi, per evitare che io mi arrabbi, le rateizza“.

La confessione di Maria De Filippi sul figlio

La De Filippi ha riconosciuto di essere stata dura e severa con lui: “Gli sono stata troppo addosso, gli ho rotto le scatole su tutto“. Fondamentale anche il peso della coppia formata da Maria e Maurizio, vere icone italiane: “Noi siamo stati modelli impegnativi e io sentenziavo parecchio con lui. Non lo mettevo mai nelle condizioni di poter sbagliare“.

Tutto fin quando non è stato lui a chiedere più libertà.

Alla domanda “cosa gli deve?”, Maria si è aperta del tutto: “Mi ha insegnato a essere madre“. Un compito impegnativo, che ha preso le basi da un modello preciso, quello di sua madre: “Ho sempre avuto ben presente quello che avrei voluto avesse fatto mia madre con me“.

La quarantena di Maria De Filippi, ipocondriaca

Argomento dell’intervista è stata anche la particolare condizione da ipocondriaca di Maria De Filippi, decisamente svantaggiosa durante una quarantena da Coronavirus. “ero terrorizzata di beccarmi il Covid-19.

Avevo in borsa il pulsometro e idem sul comodino, così provavo spesso la saturazione per tranquillizzarmi. Ero angosciata” ha dichiarato.

La paura era anche per il marito: “Maurizio non potevo blindarlo in casa, che l’avrei fatto morire se non lo avessi mandato in ufficio. È stato molto attento anche lui, ma ha fatto comunque la sua vita, come è giusto che fosse“.

I programmi di Maria De Filippi durante il Covid

Come dichiarato dalla stessa, quasi tutti i suoi programmi non si sono fermati. Questo nonostante la paura per il Covid-19, ma non ha ricevuto pressioni dalla Rete: “mi ha lasciato libera di decidere, ma sapevo che se non avessi fatto Amici sarebbe stato un casino per la pubblicità” ha dichiarato a Oggi.

Sorte diversa per C’è Posta per te: “non sarebbe stato possibile essere coerenti col format. Niente abbracci dopo l’apertura della busta? Naaa!“. Il primo programma a ripartire è stato Temptation Island, ma solo dopo numerosi tamponi, test e misure di sicurezza rigorose. Sulla formula del successo di quest’anno, la De Filippi ha detto: il Vip è abituato alle telecamere, ha un’immagine già nota a chi lo guarda e ne è in qualche modo condizionato. Il Nip è sicuramente più vero“.

Parola di Regina.

Approfondisci

TUTTE le notizie su Maria De Filippi

Chi è Camilla Costanzo, la figlia che ha seguito le orme di papà Maurizio