Viviana Parisi e il marito Daniele Mondello

Continuano le ricerche di Viviana Parisi e del figlio Gioele Mondello, 4 anni. L’ipotesi più accreditata dagli inquirenti sembra l’allontanamento volontario e al momento ci sono al vaglio i post di Facebook della 43enne e le testimonianze dei familiari.

Il marito Daniele Mondello, che ne ha denunciato la scomparsa, ha pubblicato un video appello in cui chiede alla moglie di tornare a casa. A 48 ore dalla scomparsa, cresce la preoccupazioni dei familiari.

Daniele Mondello: “Viviana, torna a casa”

Mondello, dj hardstyle, è sposato con Viviana Parisi dal 2003 e con lei il sodalizio sarebbe stato anche artistico, con la collaborazione al Mondey Studio di Messina creato dalla coppia.

L’uomo ha lanciato sulla sua pagina Facebook un appello alla moglie, scomparsa dopo un incidente d’auto sull’autostrada Messina-Palermo.

Viviana, torna a casa. Non c’è nessun problema, hai fatto solo un piccolo incidente. Non ti succede niente, né a te, né al bambino, né a me. Stai tranquilla, ti aspettiamo tutti, a braccia aperte. Ti prego, non puoi stare così, tutti questi giorni fuori, senza soldi, senza niente. Ti amo, mi mancate tantissimo“, conclude Daniele Mondello tra le lacrime.

Appello a Viviana ♥️🙏Ti aspettiamo tornate a casa

Pubblicato da DANIELE MONDELLO su Mercoledì 5 agosto 2020

Continuano le ricerche di madre e figlio

Viviana Parisi, 43 anni, e il figlio Gioele sarebbero scomparsi nel nulla la mattina del 3 agosto. La famiglia abita a Venetico, nel messinese, da cui madre e figlio si sono allontanati per comprare delle scarpe al bambino al centro commerciale di Milazzo.

La donna, secondo le testimonianze del marito e della madre, avrebbe sofferto di un forte stress dopo l’emergenza coronavirus e assunto farmaci per la depressione. Spesso Parisi avrebbe manifestato la volontà di tornare a Torino, dove vive la famiglia.

Le indagini oggi si sono concentrate nei pressi della zona dove è stata ritrovata l’auto, purtroppo senza risultati. Sono stati setacciati due laghetti vicino la A20, dove sono state trovate diverse impronte, ma di madre e figlio non ci sono tracce.