Vai al contenuto

Viviana Parisi: si parla dell’ ipotesi di strangolamento

Pubblicato: 18/08/2020 15:47

Continuano le indagini sulla morte di Viviana Parisi, in parallelo alle ricerche disperate per ritrovare il piccolo Gioele Mondello.

La famiglia, ora, vorrebbe poter visionare il corpo di Viviana, per riuscire ad avere un quadro più chiaro della situazione e poter escludere la più atroce delle ipotesi: quella che vede Viviana morta per strangolamento.

Sul corpo di Viviana c’erano, per certo, fratture agli arti ed al tronco e morsi, presumibilmente di animali selvatici.

Il perito legale parla dell’ipotesi di strangolamento

Elvira Ventura Spagnolo, perito legale, ha dato la sua versione dei fatti: “Ci sono diverse fratture e, probabilmente, quelli che sembrano morsi non è chiaro se siano di cani o di altri animali selvatici. È certo solo che il cadavere non presentasse segni di arma da fuoco o da taglio, non si può escludere lo strangolamento”.

Come riporta Fanpage, la dottoressa è però estremamente ridente sull’ipotesi dello strangolamento: “Non ho parlato di strangolamento di Viviana Parisi (…) le condizioni del cadavere non permettono di esprimersi in tal senso”.

La famiglia ha chiesto di vedere il corpo

Daniele Mondello ha chiesto alla Procura di Patti di poter vedere le foto della moglie, ma gli è stata negata questa possibilità. A spiegare il perché è stato l’avvocato Pietro Venuti, come riferito a Fanpage: “I genitori – ha detto l’avvocato Pietro Venuti – avevano dei dubbi addirittura sul fatto che si potesse trattare di Viviana e volevano visionare delle foto del cadavere. Gli è stato spiegato che, dai riscontri, in particolare la fede e i vestiti, erano sicuri si trattasse di Viviana e che non era il caso e non era possibile visionare le foto. Tuttavia hanno permesso ai genitori di fare delle ricerche autonomamente”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 18/08/2020 15:58