Misure di sicurezza contro il maltempo su un un fiume esondato

Continuano a preoccupare e destare allarme le condizioni meteo che stanno flagellando gran parte d’Italia. Negli ultimi minuti è stato reso noto che in Trentino Alto Adige la situazione è ulteriormente peggiorata: sono esondati infatti sia l’Adige che l’Isarco, costringendo a lanciare un allarme ed evacuare numerose famiglie della zona. Chiusa anche l’autostrada del Brennero. In giornata la tragica notizia di 2 bambine morte in un campeggio, schiacciate da un albero caduto anche a causa del forte maltempo.

L’Adige è esondato a Egna

Le fonti locali riportano che a causa delle violenti piogge che stanno colpendo soprattutto le Regioni del Nord, il fiume Adige è esondato nei pressi del comune di Egna.

Qui, sono state evacuate molte famiglie e le autorità avrebbero chiesto loro di trovare riparo da parenti o nella palestra delle scuole del Paese, adibita a struttura di emergenza.

Già nelle scorse ore, gli account social del Unione Provinciale dei Vigili del Fuoco Volontari dell’Alto Adige (LFV Südtirol) si sono riempiti di video che lanciavano già l’emergenza per lo stato dei fiumi della zona, invitando la popolazione alla cautela.

Guarda il video

#EINSATZINFO: 30.08.20 – Wir bitten die Bevölkerung um Mitarbeit und Verständnis, wenn nicht alle Einsatzorte sofort abgearbeitet werden können. Die Einsätze werden nach Dringlichkeit abgearbeitet. Rund 3.000 Freiwlllige Feuerwehr sind für ihre Sicherheit im Einsatz! #Infointervento: 30.08.20 – Si prega gentilmente la popolazione di avere un minimo di pazienza e comprensione in attesa che le squadre disponibili possano raggiungere tutti i luoghi in cui é richiesto un intervento. Gli interventi verranno ordinati secondo un criterio di prioritá ed in base alla disponibilitá. 3.000 vigili del fuoco volontari sono al lavoro per la vostra sicurezza!

Pubblicato da Landesfeuerwehrverband Südtirol su Domenica 30 agosto 2020
Video dalla pagina Landesfeuerwehrverband Südtirol

Esondato anche l’Isarco, chiusa la Autobrennero

Non solo Egna, la Regione è in difficoltà anche nei pressi della città di Chiusa, dove è esondato il fiume Isarco. Anche qui la Protezione Civile ha chiesto ai cittadini di portarsi nei piani alti degli edifici, per sfuggire alla furia dell’acqua che potrebbe invadere le strade.

A seguito del maltempo, le autorità hanno deciso di chiudere l’autostrada del Brennero in entrambi i sensi di marcia: traffico bloccato quindi tra Bolzano e S.Michele. Sospesa anche la linea ferroviaria del Brennero.

La pagina dei Vigili del Fuoco di zona riferisce che sono oltre 3.000 i volontari al lavoro e tantissimi gli interventi attualmente in corso.

Ancora disperso il 38enne nel varesotto

La situazione non è critica solo in Alto Adige. Viene riferito infatti che nuovi nubifragi e grandinate si sono abbattute nelle scorse ore a Bergamo, causando danni e allagamenti soprattutto nell’Alto Sebino.

I Vigili del Fuoco, tramite i loro canali social, hanno inoltre comunicato che sono ancora in corso le ricerche del 38enne scomparso ieri a Maccagno con Pino e Veddasca, nel varesotto.

L’uomo è stato travolto da un torrente in piena ed è sparito: al lavoro ci sono gli specialisti del reparto Speleo Alpino Fluviale.

Guarda il video

Approfondisci

Massa, albero si abbatte su una tenda: morte due bambine di 3 e 14 anni