medici in corsia in ospedale per l'emergenza da coronavirus

Arriva in questo momento, con cadenza liturgica, il bollettino della Protezione Civile che da ormai 8 mesi monitora la situazione in Italia legata all’emergenza per il Coronavirus. Sono sempre alti i nuovi casi positivi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore: un numero che anche oggi supera la soglia dei mille contagiati.

Coronavirus: oltre 1.390 nuovi casi in 24 ore

1.397 nuovi casi di contagio: anche oggi, esattamente come riportava il bollettino del 2 settembre, i nuovi casi di Covid-19 registrati in 24 ore si mantengono al di sopra della soglia dei 1300 casi.

Cresce però, rispetto alla giornata di ieri, il numero dei morti: 10 quelli registrati in data odierna per un totale di vittime di Coronavirus che supera oggi la soglia dei 35.500. Oltre 208mila i guariti e dimessi per Coronavirus con l’incremento rispetto alal giornata di ieri di 289 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore.

Aumentano i ricoveri in terapia intensiva

Parlando delle persone attualmente positive al Covid-19, la tabella della Protezione Civile riporta un numero in costante crescita ormai da settimane: 28.915 i casi al 3 settembre con 27.290 di questi in isolamento domiciliare.

Sono 1.505 invece le persone che hanno contratto il Coronavirus e che si trovano ora ricoverate in ospedale con sintomi manifesti, 68 casi in più rispetto a ieri. Cresce anche il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva: 11 casi in più rispetto a ieri per un totale di 120 ricoverati.

228 nuovi casi solo in Lombardia

Tornando agli attualmente positivi al Covid-19 in Italia e ai nuovi casi di contagio registrati in 24 ore, la situazione si differenzia da regione a regione: sono 228 i nuovi casi registrati in Lombardia, negativamente in cima alla lista delle regioni più colpite dall’emergenza, seguita a distanza oggi dalla Campania con 193 nuovi casi e dal Lazio con 154 casi.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, scoperta sostanza naturale che blocca il Covid-19

Vaccino Coronavirus, il ministro Speranza rivela quando sarà disponibile