alex zanardi in primo piano

Sono passati quasi tre mesi dal giorno in cui il pluri campione Alex Zanardi è stato coinvolto in un devastante incidente stradale. Zanardi era in strada con la sua handbike, quando si è schiantato contro un camion: da allora, almeno 4 interventi alla testa e un lunghissimo percorso di riabilitazione, senza ancora certezze sul suo futuro. Intanto, è stata consegnata la perizia sul mezzo guidato da Zanardi, richiesta per far luce sulle cause dell’incidente.

Incidente Alex Zanardi: l’handbike non era difettosa

Era attesa entro il termine dei 60 giorni, la perizia richiesta dalla Procura di Siena per indagare sull’incidente di Alex Zanardi.

Uno schianto terribile, che ha richiesto non solo un ricovero di estrema urgenza, ma anche 4 interventi al cervello e alla testa. L’atleta stava correndo per una staffetta benefica, quando ha sbandato e colpito in pieno il tir guidato da Marco Ciacci, ad oggi l’unico indagato per lesioni colpose gravissime da incidente stradale ma per atto dovuto.

Oltre alla posizione del camionista, in questi mesi la Procura è ricorsa ad esperti per studiare il manto stradale, l’handbike e le loro condizioni.

Ora il risultato della perizia: dalle analisi non sarebbero stati riscontrati problemi sull’handbike di Alex Zanardi, riferisce Adnkronos.

Alex Zanardi, le indagini sull’incidente verso l’archiviazione

A effettuare la perizia è stato l’ingegnere Dario Vangi, già chiamato in causa dopo la strage ferroviaria di Viareggio e la morte del ciclista Franco Ballerini. È stato lui, assieme agli esperti, ad analizzare l’handbike di Zanardi, senza tuttavia riscontrare problemi che giustificherebbero il terribile schianto. Niente da fare anche dall’analisi del manto stradale nel tratto di provinciale 146 tra Pienza e San Quirico d’Orcia.

Secondo quanto riportato, neanche su questo sono stati trovati difetti, buche o altri elementi che possano far luce su cosa abbia portato all’incidente di Zanardi.

A questo punto, allora, due le strade che può intraprendere la Procura di Siena: una è il rinvio a giudizio dell’unico indagato, l’altra (quella che sembra più probabile vista la perizia, l’archiviazione del caso sull’incidente di Zanardi.

Zanardi, per i medici ci sono “significativi miglioramenti

Mentre la vicenda investigativa sembra giunta ad una possibile svolta, le ultime notizie sul campione italiano risalgono a quasi un mese fa.

I medici si erano espressi con ottimismo, soprattutto dopo quel doppio trasferimento d’urgenza che avevano fatto temere per la sua vita.

Miglioramenti clinici significativi“, così si erano espressi ad agosto, ridando speranza per la conclusione di questa nuova battaglia di Zanardi. Come ne uscirà, forse è ancora troppo presto per dirlo, ma già solo l’ennesima sfida e come la sta affrontando è degna del campione.

Approfondisci

Approfondisci:

Alex Zanardi, i medici parlano di “significativi miglioramenti”

Alex Zanardi, il figlio Niccolò: “Gli parliamo, diamo stimoli affettivi”