Tomaso Trussardi a Verissimo

Poco avvezzo alle interviste televisive, Tomaso Trussardi ha deciso di infrangere questa regola concedendosi una lunga chiacchierata con Silvia Toffanin. Nella seconda puntata di Verissimo il noto imprenditore si racconta a 360°, ripercorrendo anche un momento difficile del passato. La sua adolescenza, infatti, è stata segnata da due gravi lutti: “Certe cose non le superi“.

Tomaso Trussardi, prima intervista a Verissimo 

A Verissimo, nel secondo appuntamento stagionale, fa il suo ingresso in studio Tomaso Trussardi. L’imprenditore e marito di Michelle Hunziker ha deciso di concedere un’intervista dai ricchi contenuti alla padrona di casa Silvia Toffanin.

Non ha mai voluto porre la propria vita, professionale e privata, sotto i riflettori, né ha mai concesso interviste. Ma Trussardi questa volta ha voluto fare un’eccezione ed aprire il suo cuore fra passato, presente e futuro. Uno dei principali focus di questa intervista è legato alla sua adolescenza, segnata da due gravissimi lutti: quello del padre quando aveva 15 anni e, tre anni dopo, quello del fratello maggiore. Due durissimi scogli che hanno profondamente segnato la propria adolescenza, due gravissimi lutti che ancora oggi sono difficili da metabolizzare.

Di queste cicatrici ancora aperte e del dolore vissuto ne ha parlato a Silvia Toffanin, che con profonda compartecipazione ha ascoltato il suo racconto.

È venuto a mancare quando avevo 15 anni

Tomaso Trussardi ricorda la figura di papà Nicola: “Quando penso a tutta la situazione, ciò che mi manca è non conoscere la persona. È venuto a mancare quando io avevo 15 anni, quindi vivi il genitore, il tutore, che ami e che ti dà delle regole che magari non capisci e cerchi di interpretare quello che ti impone.

Poi quando cresci vivi la persona, che ti trasmette l’emotività e le capacità. Tutta questa cosa io non l’ho vissuta e questo mi manca. Dall’altra parte  era uno di quegli imprenditori che non esistono più. Lavorava 7 giorni su 7, esisteva la famiglia ed esisteva il lavoro. Oggi è diverso. Forse a me ha insegnato questa totale adesione al lavoro e la porsi degli obiettivi e portarli avanti“.

La scomparsa del fratello maggiore

Tre anni dopo la scomparsa del padre, un altro grave lutto ha colpito Tomaso Trussardi e la sua famiglia: la morte del fratello.

Una perdita improvvisa, che ha stretto l’imprenditore e l’affezionata madre in un rapporto ancora più forte per superare le tragedie che hanno colpito la loro famiglia. Trussardi racconta il rapporto che aveva con il fratello: “Dopo tre anni è stata una cosa inaspettata. Mio fratello era giovanissimo, aveva 27 anni. Quel rapporto di cui parlavamo prima, di osmosi e amicizia, io lo stavo costruendo con mio fratello. Per cui è stato un colpo ancora più forte“. E, rispondendo alla domanda di Silvia Toffanin, rivela dove ha trovato la forza per metabolizzare il lutto: “Io sono un positivo per definizione, ma certe cose non le superi mai, impari semplicemente a conviverci, sono cicatrici che rimangono“.

Il rapporto con Michelle Hunziker

Voltando pagina e aprendo il capitolo amore, l’imprenditore racconta come si è sviluppato nel tempo l’amore per Michelle Hunziker: “Michelle è arrivata casualmente. Ci siamo conosciuti, poi lei è andata subito in tour quindi non ci vedevamo e tutte le volte che andavo a trovarla, lei era con il suo staff. Quindi immaginati andare a trovarla con tutte le sue persone, ti trovi di fronte lei che è molto espansiva e questo inizialmente ti intimidisce“.

Nonostante qualche piccola crisi e alcuni momenti no, la loro relazione è fiorita rapidamente. Dalle nozze alla nascita delle figlie, Tomaso Trussardi si professa un uomo felice: “È stato tutto velocissimo. A me lei piaceva proprio come donna, si è creata subito questa connessione profonda. In un anno siamo andati a convivere, è nata Sole, ci siamo sposati ed è nata Celeste, tutto questo più o meno in 4 anni. Ad oggi sono un uomo molto felice“.

Approfondisci

Tomaso Trussardi ed il gesto inaspettato su Instagram

Sapete chi è la mamma di Tomaso Trussardi (e suocera della Hunziker)?

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi: la lite al mare non passa inosservata