patrizia de blanck

In questo momento Patrizia De Blanck è una delle protagoniste del Grande Fratello Vip e, mentre lei è all’interno della Casa, nei salotti televisivi torna in auge un gossip sulle sue origini che circola in realtà da anni.

Da sempre patrizia De Blanck è per tutti “la Contessa”, ma pare che le sue origini non siano nobili (benché non per questo poco affascinanti).

Le (presunte) vere origini di Patrizia De Blanck

Pare, infatti, che Patrizia e Dario De Blanck siano figli di un tale Asvero Gravelli.

Gravelli è stato un gerarca fascista nato nel 1902 e da tempo si ritiene che potesse essere il figlio illegittimo di Benito Mussolini, nato da una relazione con una tipografa di Predappio.

A quel tempo in realtà Mussolini aveva solo 19 anni quindi appare strano che potesse aver già avuto dei figli, anche se non impossibile. D’altronde, nel 2005, è stata la stessa Patrizia De Blanck a raccontare questa versione dei fatti al settimanale Oggi: “Il nostro vero padre fu il gerarca fascista Asvero Gravelli, ma noi siamo stati allevati dal conte Guillermo de Blanck y Menocal, il quale sposando mia madre Lloyd, ci riconobbe come i suoi figli legittimi.

Dario e io ci sentiamo tali e siamo orgogliosi del blasone che ci spetta di diritto. Comunque, non dobbiamo certo vergognarci del nostro vero padre, un uomo onesto, coltissimo, che tutti indicavano come il figlio segreto di Mussolini“.

Patrizia De Blanck racconta la sua versione

La De Blanck ha raccontato di come questo fatto fosse risaputo e tranquillamente raccontato come cosa nota nell’ambiente elitario romano: Nella Roma-bene il fatto che Mussolini fosse il padre di Gravelli era dato per scontato.

Me ne parlarono senza riserve, tanto per fare qualche nome, il poeta Alfonso Gatto e la gallerista Derna Querell. I Gravelli a Predappio possedevano una tipografia frequentata dal Duce che rimase colpito dalla bellezza della moglie del proprietario. La conquistò e dal loro breve incontro nacque Asvero”.

Anche sul titolo nobiliare dei De Blanck sono recentemente nati dei sospetti: sempre il settimanale Oggi, negli ultimi giorni, avrebbe fatto dei controlli sul Conte Guillermo De blanck ed ha scoperto che sarebbe diventato nobile nel 1400 per donazione.

Addirittura, come riporta Il Fatto Quotidiano, l’esperto Pierfelice degli Uberti avrebbe verificato l’elenco ufficiale della nobiltà italiana aggiornato al 1921 e non ci sarebbero De Blanck nell’elenco.

Approfondisci:

GF Vip, Patrizia De Blanck sbotta con Flavia Vento: “Te ce porto io dallo psicanalista”

Barbara d’Urso shock su Patrizia De Blanck: le anticipazioni

GF Vip, Ripa di Meana attacca Patrizia De Blanck: “Non si lava”