Antonio Logli

Condanne o non condanne, per Sara Calzolaio sembra non aver mai fatto la differenza: è sempre rimasta al fianco di Antonio Logli, l’uomo condannato a 20 anni per l’omicidio e la distruzione del cadavere di Roberta Ragusa.

Oggi, la coppia sembra pronta a suggellare la loro unione (una delle più discusse della storia della cronaca italiana) con un matrimonio, con tanto di promessa di nozze fatta in videoconferenza.

Sara, amante di Antonio Logli

Sara Calzolaio c’è sempre stata, prima e dopo quella notte, nel gennaio 2012, in cui Roberta Ragusa scomparì per sempre.

Ragusa aveva scoperto da tempo che il marito Antonio aveva una relazione con la giovane baby sitter dei figli e forse per quello nacque una lite tra i due. Il giorno dopo Antonio Logli denunciò la scomparsa della donna, ma molti elementi da subito si sono rivoltati contro d lui.

In primis spuntarono delle intercettazioni compromettenti. Poi, spuntò un movente: Ragusa e Logli avevano delle attività economiche ed imprenditoriali in comune ed un eventuale divorzio per adulterio avrebbe potuto rendere le cose difficili a Logli.

Sara Calzolaio, giovanissima amante

Al tempo della scomparsa di Roberta Ragusa, Sara Calzolaio aveva 19 anni: in quel momento andò a vivere con Logli ed i due figli dell’uomo, Daniele e Alessia.

Oggi i due ragazzi sono maggiorenni ed hanno da tempo accettato la relazione di Sara con il padre.

Logli, il matrimonio: tutti i dettagli

A quanto pare da indiscrezioni diffuse dal settimanale Giallo, Sara Calzolaio ed Antonio Logli abbiano deciso di sposarsi con rito cristiano evangelico ma la cerimonia religiosa avverrà solo quando Logli sarà fuori dal carcere.

Nel frattempo i due potrebbero unirsi con rito civile in carcere.

A quanto pare lo scambio di promessa di matrimonio sarebbe avvenuta in videoconferenza.

Approfondisci:

Roberta Ragusa, Logli dal carcere: “Questa la mia unica colpa”

Roberta Ragusa, la figlia vince un concorso di bellezza: “Ne sarebbe felice”

Roberta Ragusa, morta anche per l’anagrafe: si sblocca l’eredità per i figli