Lorella Cuccarini a Verissimo

Ha fatto parecchio discutere il suo addio a La Vita in Diretta, tra attriti con i colleghi e una mail di sfogo indirizzata alla redazione. Oggi Lorella Cuccarini mette tutte le carte in tavola a Verissimo, ospite di Silvia Toffanin, rivelando come sono andate realmente le cose.

Lorella Cuccarini: a Verissimo tutta la verità

La scorsa edizione de La Vita in Diretta ha indubbiamente fatto discutere. Non tanto per i contenuti trattati, quanto piuttosto per uno scontro inaspettato tra i conduttori: Alberto Matano e Lorella Cuccarini. I dissapori tra i due non si sono mai manifestati in diretta, ma è dietro le quinte che tra i due si sarebbe rotto qualcosa.

Poca armonia, continui attriti e atteggiamenti controversi hanno portato alla rottura del loro sodalizio lavorativo, con Lorella Cuccarini che non è stata riconfermata per la nuova edizione, attualmente in corso. Nuova edizione che, invece, vede al timone il solo Alberto Matano, per il quale la ballerina ha speso parole poco carine. Oggi, nel nuovo appuntamento con Verissimo, la bionda conduttrice si sfoga rivelando quanto sia realmente successo con Matano.

Spazio anche ad alcuni chiarimenti sulla lettera indirizzata alla redazione, nella quale avrebbe dato sfogo alla sua delusione per la mancata riconferma.

35 anni di carriera, dal debutto ad oggi

Lorella Cuccarini, attraverso una clip realizzata dalla produzione di Verissimo, rivive i tratti salienti della sua carriera, dagli esordi ad oggi. L’attrice non si professa nostalgica, ma guarda comunque con grande gioia al suo glorioso passato: “Mi piace molto guardare al passato perché se ripenso a quella 20 al debutto, dico ‘Beh, sono una ragazza davvero fortunata’. Si deve guardare al passato non con malinconia, ma consapevole di aver vissuto un periodo, televisivamente parlando, fra gli anni più belli che ci siano stati.

Ho assaporato una tv che era molto artigianale, mi sono tanto divertita“. Per la showgirl la sua carriera non è stata tutta rose e fiori, come confessa: “Sono stati anni in cui sono stata meno presente e le persone pensavamo che io fossi ferma, invece non sono mai stata ferma. Se penso ai 35 anni di professione, una decina li ho vissuti in Rai e il resto in teatro.

Il rapporto diretto con il pubblico non è mai mancato“.

L’ingresso in Rai tra i pregiudizi

Lorella Cuccarini ricorda poi l’ultima puntata de La vita in diretta, prima del definitivo addio: “Sono tornata a casa con un grande senso di liberazione. Mi hanno fatto in casa una festa i miei figli e mio marito. È stato un anno difficile e trovo nei miei figli degli alleati, persone con cui parlare e discutere“. Non è stato un ingresso semplice nel team del programma, come rivela: “Sono arrivata che c’erano già pregiudizi. Io ho avuto la fortuna di trovare nella mia vita dei direttori che hanno creduto in me, sono stata molto felice di entrare.

Poi è chiaro che ci sono le voci che ti raccontano come tu non sei. Ma è un rumore di fondo, dopo 35 anni non si deve dimostrare nulla“.

La fatidica mail alla redazione del programma

La Cuccarini decide poi di fare chiarezza sulla fatidica mail inviata alla redazione al termine della stagione televisiva: “Quella mail che ho scritto non era indirizzata alla stampa o al pubblico. Però credo che, siccome è stato detto molto e anche tante inesattezze, un po’ di chiarimenti vadano fatti soprattutto per il pubblico.

Perché è giusto che il pubblico capisca: quella mail l’ho scritta il giorno della mia ultima puntata, perché era il momento dei saluti e mi sembrava giusto chiarire la mia posizione con tutti i mii colleghi di lavoro. L’avevo inviata solo ai miei colleghi, poi dopo pochi minuti l’ho vista su tutti i siti web e i giornali. Poi nell’arco di poche ore è diventato lo sfogo pubblico della Cuccarini perché era stata fatta fuori dal programma. Non era questo: volevo chiarire con tutte le persone che hanno lavorato con me. Non era uno sfogo d’impulso: io parlo e scrivo poco, ma quando lo faccio, lo faccio perché ci penso bene e perché ci sono dei motivi, peso ogni parola e non ho mai agito d’impulso“.

Hanno detto molto per screditarmi

Entrando nello spinoso capitolo legato al rapporto con Alberto Matano, la ballerina senza giri di parole chiarisce le cose come stanno: “Non è vero che ho pugnalato un collega alle spalle, perché se c’è stata una pugnalata alle spalle quella l’ha presa un’altra persona. Quello che c’era scritto nella mail l’ho detto al diretto interessato, guardandolo negli occhi. Se c’è una cosa che non mi manca è il coraggio di dire quello che penso guardando le persone negli occhi.

Non c’è stato nessun attacco frontale“. Poi continua: “Quando alla fine mi sono resa conto che dietro le quinte si consumava un piano che andava in un’altra direzione, ho deciso che fosse meglio chiarire. Il mio intento non era quello di tirare fuori nulla di pubblico perché non ce n’era bisogno“. Nonostante le difficoltà riscontrate in Rai, Lorella Cuccarini non rinnega la sua esperienza al timone de La vita in diretta: “Voglio chiudere il discorso qui perché è stato detto molto per screditarmi. Ci sarebbe stato bisogno di un po’ più di attenzione e nei miei confronti non c’è stata questa delicatezza.

Ne prendo atto e chiudo questa storia. Invece voglio dire che questa esperienza è stata molto importante, l’ho affrontata con grande umiltà, non avevo mai fatto un quotidiano“.

Approfondisci

TUTTO SU LORELLA CUCCARINI

Verissimo, Lorella Cuccarini rompe il silenzio: la verità sulla polemica nata in Rai

Lorella Cuccarini rompe il silenzio dopo l’uscita di scena