L'ex pornostar e deputata Ilona Staller

Ilona Staller non le manda a dire, quando critica il governo. L’ex pornostar e parlamentare è tornata a parlare delle sue difficoltà economiche e di come il taglio dei vitalizi potrebbe causarle parecchi disagi.

Ilona Staller, duro sfogo per i problemi economici

L’ex deputata non se la passa bene economicamente, e in un’intervista ad Adnkronos ha dichiarato di non riuscire più a sostenere economicamente la vita in Italia. “Nelle trasmissioni televisive non mi chiamano, le discoteche sono chiuse e i locali a causa del Covid chiudono alle 23”, ha dichiarato la Staller.

Quindi, ha poi aggiunto che non ha ricevuto aiuto neanche dal suo ex marito, “che si è arricchito con la mia immagine, è negli USA e non mi dà mantenimento”.

L’ultima scelta, quindi, sarebbe andarsene. L’ex attrice, in arte Cicciolina, ha infatti aggiunto: “In queste condizioni non posso restare qui in Italia. Vendo tutto, me ne andrò ma nel frattempo invito a casa e mi metto a ballare la danza del ventre! Magari mi pagano e così sopravvivo…”

Lo sfogo di Ilona: “Non ci pago nemmeno le tasse”

La sua lotta contro il ripristino dei vitalizi era iniziata già a febbraio di quest’anno.

Qualche giorno fa, però, Staller, l’ex attrice hard è tornata a criticare il governo e la decisione della commissione Contenziosa di Palazzo Madama. “Mi chiamano tutti quando parlano del ripristino dei vitalizi – ha dichiarato l’ex parlamentare per il Partito Radicale – Ma io sono stata alla Camera e quindi non mi tocca un bel niente”. Il ripristino dei vitalizi, infatti, ha riguardato per ora soltanto il Senato.

“Con quello che percepisco della mia attività di ex parlamentare non riesco neppure a pagarci le tasse, ha poi dichiarato, per poi scagliarsi contro il governo e le sue scelte in tempi di Coronavirus.

Ha quindi incalzato dicendo: Solo noi dobbiamo fare sacrifici, e chi non lavora come deve fare?”.

Ilona Staller, attacco a Salvini e Di Maio sul taglio dei vitalizi

La scelta: “Tutto in beneficienza ai bisognosi del covid”

Dopo queste dichiarazioni, però, Ilona Staller ha preso un’altra decisione in protesta contro il governo. Luca Di Carlo, noto come “l’avvocato del Diavolo” che difende Staller e altri 97 ex parlamentari, ha infatti dichiarato che l’ex attrice intende dare il suo vitalizio in beneficienza.

“Ilona Staller dà in beneficienza il vitalizio per aiutare le persone bisognose nel drammatico momento economico del covid-19”, ha dunque riferito l’avvocato a nome dell’attrice ad Adnkronos. Per poi continuare: “[Staller] esorta tutti i politici a tagliarsi lo stipendio e aiutare concretamente i poveri che sono tantissimi in Italia”.

“La delibera sul taglio dei vitalizi, ha continuato Di Carlo, “va resa nulla poiché diventa un principio valido per tagliare, con il ricalcolo, anche le pensioni contributive dei lavoratori italiani”.

Approfondisci

Da Ilona Staller a Cicciolina: chi è la star oltre il porno