antonio de marco, eleonora manta e daniele de santis

Una lunga lettera ad un’amica, questa la prima cosa fatta da Antonio De Marco dopo il brutale omicidio di Daniele De Santis ed Eleonora Manta. La giovane coppia massacrata nella propria casa, lo scorso 23 settembre, un omicidio così brutale da sconvolgere l’Italia intera soprattutto dopo l’identificazione dell’assassino, Antonio De Marco appunto.

Antonio De Marco ha scritto ad un’amica

Un nuovo raccapricciante dettaglio è emerso, si tratta di una lettera scritta poche ore dopo l’omicidio di Eleonora e Daniele, dedicata ad un’amica e compagna di corso di scienze infermieristiche. A ritrovarla, i carabinieri della sezione statistica ed informatica del Ris, che ha analizzato i contenuti su pc, smartphone… la lettera non è mai stata inviata, era rimasta nella cartella bozze dell’account mail.

Dalle parole scritte da De Marco traspare tutta la consapevolezza di quanto fatto: “Molto probabilmente sentirai o leggerai delle cose su quello che ho fatto e voglio essere sincero: sono stato io a farlo” si legge nel testo presentato durante l’ultima puntata di Quarto Grado.

La lettera di Antonio De Marco

(…)Molto probabilmente sentirai o leggerai delle cose su quello che ho fatto e voglio essere sincero:sono stato io a farlo” ha scritto De Marco, dicendo all’amica di essere perfettamente consapevole che leggendo quelle parole lei si sarebbe fatta delle domande.

Voglio che tu sappia una cosa: ti voglio bene, veramente, tu sei stata la mia prima amica… la mia prima amica è una ragazza che non posso né vedere, né sentire… eppure sei stata una persona importante per me, ti ho detto delle cose che non pensavo avrei mai detto a qualcuno e tu mi hai sempre confortato.

Per tutto il tuo supporto vorrei dirti grazie, grazie dal profondo del cuore” continua, e poi l’addio.

A questo punto credo che noi due non ci sentiremo mai più e anche se ci fosse la possibilità non penso che vorrai avere a che fare con me, per questo voglio farti un augurio sincero, spero davvero con tutto il cuore… quello che io non ho avuto e probabilmente non avrei avuto e che nella vita spero tu possa riceverne il doppio, spero che ti troverai un buon lavoro, che avrai una solida famiglia in cui sentirti a casa, dei bambini splendidi come te e una vita lunga e piena di soddisfazione senza rimpianto e soprattutto ti auguro di non sentirti mai sola, te lo auguro davvero!

Voglio che tu stia bene, grazie ancora per avere fatto parte mia vita. P.S. Questo è un regalo che avrei tanto voluto inviarti”.

Approfondisci:

Fidanzati di Lecce: chi è Antonio De Marco, che li ha uccisi perché “troppo felici”

Fidanzati di Lecce, il killer De Marco era pronto ad un “gesto eclatante”

Fidanzati di Lecce: ora è chiaro perché De Marco ha colpito durante la cena