Rania

È morta Rania, volto noto di YouTube, TikTok e Instagram affetta da progeria. Aveva 16 anni, viveva in Francia e combatteva contro la stessa malattia con cui convive l’italiano Sammy Basso, una rara sindrome che causa invecchiamento precoce. Sui social, l’annuncio dell’inseparabile amico youtuber GameMix Treize.

Rania, morta a 16 anni la stella del web affetta da progeria

Rania, influencer francese nota al popolo di YouTube, TikTok e Instagram, è morta a 16 anni dopo una vita di battaglie, sofferenze ma anche grande impegno nel campo della sensibilizzazione sulla sua malattia.

Affetta dalla sindrome dell’invecchiamento precoce, la progeria, Rania è stata la protagonista di tanti contenuti social in cui ha mostrato al mondo la sua vita di adolescente alle prese con le sue difficoltà quotidiane, le passioni e i sogni che coltivava con grande energia.

A dare l’annuncio della sua morte è stato l’amico youtuber GameMix Treize, con uno struggente post su Instagram in cui ha ricordato la sua compagna di tante avventure sul web. Il giovane aveva seguito anche gli ultimi giorni della 16enne, spiegando ai fan gli sviluppi del recente ricovero che ha preceduto il tragico epilogo.

Post di GameMix Treize e Rania
Post di GameMix Treize e Rania – Fonte: Instagram/GameMixTreizeOff

La storia di Rania, colpita dalla sindrome da invecchiamento precoce

Rania ha convissuto con la progeria a testa alta, mostrando al mondo la sua forza e il suo coraggio senza mai arrendersi davanti alle tante difficoltà della sua condizione.

Appassionata di videogame, calcio e tecnologia, ha scelto di lasciare la scuola, come riporta Paris Match, per dedicarsi interamente alle sue passioni finendo per diventare una stella del web.

In poco tempo, ha costruito un vero e proprio impero di follower tra YouTube, TikTok e Instagram, complice il costante supporto della famiglia e dei suoi amici.

Cos’è la progeria e come si manifesta

La progeria, o sindrome di Hutchinson-Gilford, è una rara malattia genetica che provoca un prematuro invecchiamento. Colpisce un bambino ogni 4-8 milioni, e attualmente sono 70 i minori affetti da questa patologia nel mondo. In Italia, quello di Sammy Basso è uno dei 5 casi registrati nel Paese.

È causata dalla mutazione di un gene e i bambini che ne sono affetti iniziano a manifestarne i segni evidenti intorno ai 18-24 mesi di vita.

I sintomi della progeria sono diversi: dal calo della crescita alla pelle invecchiata, alla perdita dei capelli, ad arteriosclerosi e malattie cardiovascolari tipiche delle persone anziane.