Nunzia De Girolamo in collegamento con Domenica In

Malattia subdola“: questa la definizione di Coronavirus data dall’ex politica Nunzia De Girolamo, risultata positiva. L’annuncio della malattia è arrivato una dozzina di giorni fa e, ad oggi, si trova in isolamento domiciliare. Proprio dalla sua residenza interviene in video-collegamento con Domenica In.

Nunzia De Girolamo in quarantena

Il Coronavirus, fra i numerosi esponenti della politica, ha colpito anche l’ex deputata di Forza Italia Nunzia De Girolamo. L’annuncio era arrivato il 20 ottobre attraverso un video pubblicato sul proprio profilo Instagram, in cui ha informato i seguaci della sua positività al Covid.

Nei giorni a seguire l’ex politica ha sempre informato delle sue condizioni di salute e, contattata da The Social Post, ha rivelato: “Sono stata male ma sono stata fortunata rispetto a chi finisce in terapia intensiva. Si ha paura di peggiorareQuest’oggi la De Girolamo interviene in video-collegamento con Mara Venier, ospite della puntata odierna di Domenica In, per raccontare come sta affrontando la quarantena e come si sente adesso, dopo questi lunghi giorni di isolamento.

Finalmente sto bene

In video-collegamento con Domenica In, Nunzia De Girolamo fa chiarezza sul suo attuale stato di salute: “Finalmente sto bene, ormai sono 15 giorni dopo aver avuto tutti i sintomi possibili di questo Covid, che è una malattia terribile.

Ogni giorno avevo un sintomo differente, è molto complicato. Ho cominciato con febbre e dolori terribili alle gambe e alla schiena, e non passavano con la tachipirina. Poi ho avuto tosse, perdita di olfatto e gusto, dissenteria e forti dolori allo stomaco. Sono stata fortunata perché l’ho curato in casa e non in terapia intensiva“.

A distanza dalla figlia: “L’abbiamo isolata

L’ex politica spiega a quali cure si è sottoposta e coglie l’occasione per lanciare un importantissimo appello: “In casa ci si cura con i farmaci che ti danno i medici, non bisogna occupare gli ospedali.

Oggi abbiamo un problema serio di posti letto, di capienza e stress dei medici e quindi chi può curarlo a casa non deve andare ad affollare gli ospedali e i pronto soccorso, che sono fondamentali per i malati che hanno il virus più forte“. A seguire racconta che, in famiglia, l’unica a non aver contratto il virus è la figlia.

Per tutelarla, considerato che anche il marito è stato contagiato, la De Girolamo spiega di aver dovuto isolarla per evitare ogni contatto con mamma e papà: “Mio marito è positivo, siamo riusciti a tenere in negatività mia figlia, isolandola dal resto della casa. Lei vive in una parte centrale, noi in due parti isolate. Penso alle famiglie che hanno case piccole come facciano. Ti trovi di fronte a realtà terribili, come non far prendere il virus ai bambini. L’organizzazione familiare in questi casi è difficile“.

Una nuova positività

L’ex deputata di Forza Italia rivela di essere ancora positiva, dopo essersi sottoposta ad un ulteriore tampone che, purtroppo, non ha dato l’esito sperato: “Ho fatto giovedì un altro tampone e sono ancora positiva.

Gli asintomatici dovrebbero stare attenti, io in una prima fase mi sono isolata con un tampone negativo. Il nostro comportamento individuale e di protezione verso gli altri diventa fondamentale. Purtroppo l’asintomatico ha una carica virale altissima e la trasferisce quando entra in contatto con altri“.

Approfondisci

TUTTO SU DOMENICA IN

Coronavirus, da Nunzia De Girolamo a Nina Zilli: i vip risultati positivi

Covid, Nunzia De Girolamo: “Sono stata male ma sono stata fortunata”