volanti della polizia

Dramma a Trapani, dove il corpino senza vita di un neonato è stato trovato nell’atrio di un cortile condominiale. Il piccolo aveva il cranio fracassato e verosimilmente sarebbe stato gettato da uno dei balconi del palazzo.

La madre del piccolo, principale sospettata del gesto, è già stata identificata.

Il neonato aveva il cranio fracassato

Ha solo 17 anni la madre del neonato venuto alla luce probabilmente poche ore fa e vissuto per un tempo brevissimo. Il piccolo al momento del ritrovamento era ormai morto da ore, ma presentava ancora il cordone ombelicale attaccato.

Il piccolo cadavere è stato ritrovato da un inquilino del palazzo, sceso in cortile verso le 11 di mattina. 

La madre è una giovane di 17 anni

La Squadra Mobile di Trapani è immediatamente accorsa sul posto, dove le indagini hanno portato all’identificazione della madre. La ragazza a quanto pare vivrebbe ancora in casa con i genitori e si sarebbe liberata del piccolo subito dopo il parto. Ora, la polizia starebbe interrogando la giovane, per andare in fondo al caso e capire quali dinamiche l’abbiano spinta a un gesto tanto atroce.

Secondo alcune fonti, la ragazza avrebbe detto di aver nascosto ai genitori tutta la gravidanza: “Avevo paura di dire ai miei genitori che ero incinta. Temevo la loro reazione. Sono disperata”.

Bimbo salvato a Ragusa da passante

Purtroppo il caso di Trapani ha dei precedenti. Ben più felice esito ha avuto un caso di Ragusa, dove un passante che si trovava dei pressi di via Saragat -zona Pianetti- si è accorto di alcuni flebili lamenti che provenivano dalla spazzatura. Avvicinandosi si è accorto che dentro un sacchetto c’era un neonato nato da pochissimo, ancora vivo.

Il piccolo, portato immediatamente all’ospedale Giovanni Paolo II, è stato ricoverato in terapia intensiva, ma sembra stabile. Il team di medici e infermieri che si sta occupando di lui ha deciso di chiamarlo Vittorio Fortunato.

Bimbo trovato morto in provincia di Salerno

Per più drammatico l’esito di una vicenda simile, avvenuta a Roccapiemonte (provincia di Salerno), dove una bambina appena nata è stata ritrovata morta. La coppia di genitori è stata subito identificata: la donna, 42 anni, aveva partorito in casa ed era sotto shock.

A quanto pare i due avrebbero un altro figlio, un 17enne, che è stato affidato ai nonni.