Cronaca

Diego Armando Maradona, il ricordo di Enzo Coccia: “Napoli piange un figlio”

"Napoli piange un figlio", è questo lo stato d'animo di una città in lutto di fronte alla scomparsa della leggenda del calcio Diego Armando Maradona
diego armando maradona

È una notizia che sconvolge il mondo del calcio e non solo perché il nome iconico di Maradona è sempre stato leggenda. Una morte, quella del Pibe de Oro, che scuote il mondo del calcio segnando un’indelebile pagina nera. Tantissimi i messaggi che arrivano in questo momento in cui si apprende del decesso in Argentina dell’asso del calcio che sarebbe stato stroncato da un infarto.

Morto Diego Armando Maradona, il ricordo di Enzo Coccia

Sono infinite le personalità che in questo momento stanno ricordando il grande campione e sono tantissimi che in questi momento ne stanno piangendo il ricordo.

Tra questi c’è anche chi ha avuto modo di conoscerlo e rapportarsi con l’asso del calcio personalmente come Enzo Coccia, maestro pizzaiolo napoletano che sognava di poter festeggiare i 60 anni del campione a Napoli, un evento purtroppo saltato per colpa dell’emergenza Coronavirus. “Noi ci siamo incontrati quando lui prese la cittadinanza a Napoli e c’era anche Siani, l’attore, circa 3 anni fa. Abbiamo organizzato una cena. Abbiamo fatto un evento a Villa d’Angelo e lui era sorridente, sempre spensierato, infondeva allegria a tutti.

All’inizio dell’anno avevo sentito Stefano Ceci e Michele Giuliano per organizzare i 60 anni di Maradona a Napoli ma c’è stato il Covid“.

Il cordoglio di un’intera città: “Napoli piange un figlio

Un bel ricordo quello del pizzaiolo che ben descrive lo stato d’animo dell’intera città di Napoli dove Maradona è stato e sarà per sempre una leggenda: “Ci siamo fatti una foto che ho qui in pizzeria, dietro la cassa. I miei figli insieme a suo figlio e a suo fratello, tutti insieme, gli avevamo fatto apposta una pizza con il suo nome sopra.

Napoli piange un figlio, Maradona qui per tutti era una persona di famiglia“.

Potrebbe interessarti