Il Ministro della Salute Roberto Speranza

Nuovo aggiornamento sull’emergenza Coronavirus in Italia. Ancora prima che arrivassero i dati del bollettino odierno, però, alcuni Governatori hanno annunciato un imminente cambio di colore della propria Regione: si tratta di Lombardia e Toscana. Incoraggiante anche il dato settimanale dell’indice Rt.

Firmata l’ordinanza: 3 Regioni diventano zona arancione

AGGIORNAMENTO 18.35 – Degli ultimi minuti la notizia che il Ministro Speranza ha firmato una nuova Ordinanza. A partire da domenica 29 novembre, Lombardia, Piemonte e Calabria diventano zona arancione. Libera circolazione nel proprio Comune, negozi aperti, bar e ristoranti e palestre ancora chiusi e coprifuoco dalle 22 alle 5: queste le nuove regole per le ormai ex Regioni rosse.

Allo stesso tempo, Liguria e Sicilia tornano invece ad essere zona gialla.

Coronavirus, ancora in negativo ricoveri e terapie

Dai dati diffusi in questi minuti dal Ministero della Salute, emerge che nelle ultime 24h sono stati effettuati 222.803 tamponi. Tra questi, sono stati trovati 28.352 nuovi casi di Covid-19 in Italia. Meno di ieri, ma nonostante questo è aumentato dello 0,3% il tasso di positività, oggi al 12,7%.

Ancora altissimo il numero dei morti: 827 vittime nelle ultime 24h.

I dati positivi del bollettino arrivano però dal numero di guariti, oggi ben più alto di quello dei nuovi casi grazie a 35.467 guariti. Soprattutto, a far ben sperare è il dato dei ricoveri, per il secondo giorno di fila in negativo: -64 ricoveri in terapia intensiva e -354 ricoveri ordinari in ospedale.

Lombardia e Toscana zone arancioni

La notizia per la verità rimbalza già da ieri: è in corso un pressing delle Regioni rosse per dare subito seguo al miglioramento della curva epidemiologica, cambiando il colore e quindi la severità delle misure anti-contagio.

Nel pomeriggio, il Governatore Attilio Fontana, che solo ieri aveva ripassato la palla al Governo, oggi sembra ancora più certo: “Grazie ai sacrifici dei lombardi, apprezzati i dati epidemiologici, ora siamo in zona arancione e potremo riaprire gli esercizi commerciali. A breve la decisone del Governo“.

I tweet di Attilio Fontana
I tweet di Attilio Fontana

Stesse parole anche per il Presidente della Toscana, Giani: “Ora la Toscana è allineata a condizioni che oggi sono quelle di zona arancione, anzi io direi di zona gialla“.

Prima di poter formalizzare il cambio di colore, però, bisognerà aspettare la scadenza del Dpcm: “Il ministro Speranza mi ha detto che non possiamo anticipare, dobbiamo rispettare le norme; quindi io farò un provvedimento che ci porta fino alla prima riunione del Comitato tecnico scientifico del 3 dicembre. Venerdì 4 dicembre Speranza potrà firmare l’ordianza che riporta la Toscana in zona arancione“.

Cala ancora l’indice Rt, vicino all’1

L’entusiasmo dei Governatori è frutto anche del report settimanale dell’ISS, che ha rilevato come ci si siano sì ancora 10 regioni ad alto rischio, ma nel complesso l’indice Rt sia calato.

Come riporta Adnkronos, gli esperti hanno rilevato che l’indice ora si attesta all’1,08. In 4 Regioni è sceso sotto l’1 e questo significa un ulteriore diminuzione della trasmissione del virus.

Questo andamento non deve portare a un rilassamento prematuro delle misure o a un abbassamento dell’attenzione nei comportamenti” precisano però gli esperti.

Approfondisci

TUTTO sull’emergenza Coronavirus