Pagamento elettronico

Tutto pronto per il piano cashback promosso dal Governo. La nuova misura è in programma per l’8 dicembre, pensata per incentivare l’economia e tamponare le possibilità di evasione fiscale, e che consentirà di richiedere fino al 10% del rimborso delle spese effettuate con pagamento elettronico.

Piano cashback: partenza fissata all’8 dicembre

Secondo quanto riportato, il provvedimento cashback partirà in via sperimentale martedì 8 dicembre. Gli italiani potranno richiedere per il mese di dicembre un rimborso fino al 10% della spesa effettuate, con un tetto massimo pari a 150 euro. Sarà necessario, però, acquistare con una carta di credito o debito, con un’applicazione installata sul proprio smartphone o attraverso un bonifico bancario.

Gli obiettivi del Governo

Da tener presente il fatto che gli acquisti ai quali fa riferimento tale provvedimento dovranno essere fatti esclusivamente nei negozi e che pertanto non sarà possibile richiedere il rimborso di acquisti effettuati online. Il Governo Conte-Bis, nel promuovere suddetta misura, si pone 2 obiettivi: ridurre l’utilizzo dei contanti e stimolare i consumi degli italiani in vista delle festività natalizie, per contrastare la crisi economica generata dallemergenza Coronavirus.

Il piano cashback di Natale

Per ottenere il bonus sarà necessario un minimo di 10 acquisti, che potranno essere tracciati entro la fine del mese di dicembre. Successivamente, il rimborso verrà caricato direttamente sul conto corrente del richiedente. La Corte dei Conti, riportano le fonti, avrebbe già registrato il decreto ministeriale, firmato nei giorni scorsi dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, nel quale sono illustrate tutte le regole del piano cashback.

Le condizioni da rispettare nel 2021

Il piano cashback, che letteralmente significa ‘soldi indietro’, entrerà del tutto in funzione a partire da gennaio 2021.

A partire dal nuovo anno sarà possibile richiedere un rimborso di 150 euro ogni 6 mesi, per un totale quindi di 300 euro annui, a condizione che il consumatore abbia effettuato un minimo di 50 acquisti nel corso del semestre a cui fa riferimento la richiesta di rimborso. Il bonus si riceverà in 2 tranche, la prima nel mese di giugno e la seconda nel mese di dicembre.

Come richiedere il rimborso

Per richiedere il rimborso promosso dal nuovo provvedimento del Governo, il consumatore dovrà registrare sull’app IO, l’applicazione lanciata dalla PA, il proprio Iban, carta di credito e codice fiscale, in modo da segnalare sia la modalità di pagamento scelta, sia dove si desidera ricevere il rimborso.

In arrivo anche il super-cashback

È inoltre previsto, per il prossimo anno, ul super-cashback, ossia un’ulteriore misura che si propone di favorire ed incentivare i pagamenti elettronici. Questo nuovo provvedimento consiste in un premio di 3000 euro che saranno versati ai 100 mila cittadini che effettueranno più acquisti attraverso pagamento elettronico. Inoltre, consultando l’app IO, sarà possibile verificare la propria posizione in classifica e sapere quante possibilità ci sono di “aggiudicarsi” il super premio.

Approfondisci

A Natale meno soldi in busta paga per la Tredicesima causa Coronavirus

Dpcm di Natale: stop spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio