Domenico Guzzini

Sono bastate poche ore perché l’intervento del presidente di Confindustria Macerata, Domenico Guzzini, all’evento online “Made for Italy per la moda”, facesse il giro della Rete aprendo a uno strascico polemico sui social. “Se qualcuno morirà, pazienza“: questa la frase che ha acceso i riflettori sulla sua posizione contraria all’orizzonte di nuove restrizioni per l’emergenza Coronavirus nel Paese. Misure che, proprio in questo momento, sono al vaglio dell’esecutivo per le feste natalizie.

Domenico Guzzini sulle riaperture: “Se qualcuno morirà, pazienza

Ha scatenato un turbolento bacino di polemiche la frase pronunciata da Domenico Guzzini – presidente di Confindustria Macerata – durante l’evento online “Made for Italy per la moda” (dedicato al rilancio del settore nell’ottica di un maggior consumo e promozione del prodotto italiano).

Guzzini ha parlato dell’attuale scenario economico dovuto alla crisi Covid, affrontando il tema dei possibili esiti di eventuali nuove restrizioni in questi termini:

Il nostro Governo, in modo particolare il nostro premier, ha bloccato tutti ristoranti e tutti gli hotel. Ci aspetta un Natale molto magro perché stanno pensando addirittura di ristringere ulteriormente e questo significa andare a bloccare anche un retail che si stava rialzando, per la seconda volta, da una crisi e lo stanno mettendo nuovamente in ginocchio.

Io penso che le persone sono un po’ stanche di questa situazione e vorrebbero venirne fuori. Anche se qualcuno morirà, pazienza, ma così diventa una situazione impossibile per tutti”.

Le reazioni alla frase del presidente di Confindustria Macerata

Le reazioni alla frase pronunciata da Guzzini non si sono fatte attendere e sono di diverso tenore. C’è chi critica le sue affermazioni definendole lontane anni luce dalla sensibilità ed egoistiche e anche chi, secondo una prospettiva diametralmente opposta, sostiene che quanto dichiarato dal presidente di Confindustria Macerata sia un pensiero comune a tanti ma taciuto per paura di finire nel mirino delle polemiche.

Nessun commento da parte del diretto interessato, che al momento sembra non aver replicato a chi lo accusa di avere una posizione priva di attenzione alla immane tragedia umana che si consuma da mesi a causa della pandemia.