paola perego in primo piano

Qualche giorno fa la terribile notizia del grave lutto che ha colpito Paola Perego, che ha perso il padre Pietro, morto a 90 anni. La conduttrice aveva espresso tempo fa la sua preoccupazione per i genitori anziani e affetti da coronavirus e poco dopo proprio la stessa Paola Perego ha contratto il virus. Ad ore dalla notizia arriva il suo messaggio affidato ai social per il padre.

Il messaggio di Paolo Perego

Un lungo messaggio con una foto insieme, sorridenti: “Non c’è mai un momento giusto per dirsi addio, non c’è un’età in cui il distacco può essere meno doloroso“, ha scritto su Instagram la conduttrice.

Questo strappo, così forte e profondo adesso fa davvero male caro papà. Per fortuna però, a cullarci in questa tristezza ci sono i ricordi, ricordi di una vita intera, di giri in bicicletta, di filastrocche assurde cantante ai tuoi nipoti, di baci rubati quando nessuno ti vedeva, perché tu eri stoico ed eroico, e la tua dolcezza non la mettevi mai troppo in mostra“, scrive con grande dolcezza la Perego.

“Oggi abbiamo riso ripensando alle tue battute, abbiamo pianto pensando di non poter più sentire la tua voce, però adesso ti immagino sorridente papà, a pedalare sulla tua bici, godendoti il sole in faccia con quegli occhiali scuri che ti piacevano tanto, perché come dicevi tu, ti facevano sembrare un bel giovanotto“, ha scritto ancora.

Poi un ultimo ringraziamento, in conclusione, a chi è stato vicino non solo a lei ma a tutta la famiglia: “Grazie a tutti voi che ci siete stati vicino anche solo con un pensiero, il vostro abbraccio è arrivato“.

La paura del contagio

Appena qualche settimana fa, Paola Perego aveva parlato proprio della paura per i suoi genitori, entrambi positivi al Covid. “Sono molto preoccupata per i miei genitori, che sono anziani ed entrambi positivi“, aveva spiegato durante la presentazione del suo nuovo programma Il Filo Rosso che andrà in onda su Rai2. “Loro vivono a Milano, come mia sorella, mia cognata e tutti i miei nipoti, tutti alle prese con il Covid, e io vivo nel terrore che la situazione possa precipitare e mi pesa tantissimo non poterli vedere“.