Fabio Canino a Verissimo

Volto di spicco della giuria di Ballando con le stelle, Fabio Canino si racconta a Verissimo nel salotto di Silvia Toffanin. Attore e conduttore, il giudice del talent di Rai1 apre il suo cuore tra carriera e vita privata. E, parlando di amore, spiega con chiarezza quale sia la sua attuale situazione sentimentale.

Le mille sfaccettature di Fabio Canino

A Ballando con le stelle è uno dei personaggi più amati e chiacchierati della giuria, al fianco di Carolyn Smith, Selvaggia Lucarelli, Ivan Zazzaroni e Guillermo Mariotto. Nel corso dell’ultima edizione è stata spesso al centro di aspri scontri con Alessandra Mussolini, sulla quale non ha mai pienamente espresso un giudizio positivo.

Fabio Canino, volto di spicco del talent di Rai1 condotto da Milly Carlucci, si è sempre fatto apprezzare per la sua sincerità e sensibilità.

Dichiaratamente omosessuale, Fabio Canino ha spesso raccontato il lungo percorso di accettazione che ha dovuto affrontare per farsi apprezzare per ciò che realmente è. Sulla sua vita privata, tuttavia, aleggia ancora oggi una nube di mistero. Nel 2019 ha dichiarato di essere innamorato ma non corrisposto: annuncerà novità in questa nuova puntata di Verissimo?

Un’infanzia tranquilla: “Sono stato un bambino felice

Fabio Canino apre il suo cuore, a cominciare dalla sua infanzia: “Sono stato un bambino felice, sono cresciuto in una famiglia normale e crescendo ero diventato l’animatore del condominio.

Ho un bellissimo ricordo della mia infanzia. Sognavo il circo perché per me era lo spettacolo, poi ho capito cosa volevo fare, mi si sono avvicinati la radio, poi la televisione, poi il teatro“.

Le sue scelta di vita, oltre che professionali, sono state pienamente condivise dai genitori, che lo hanno sempre sostenuto: “I miei mi hanno sempre appoggiato, sempre aiutato.

Tanto che poi quando mio padre mancò, andai a casa dei miei, mia mamma non stava bene, e in un cassetto di mio padre trovai tutte le locandine dei miei spettacoli“.

Il coming-out ai genitori

Lo scrittore racconta poi il fatidico momento in cui decise di aprirsi ai suoi genitori e dichiarare la propria omosessualità. Fortunatamente la sua confessione è stata accolta con assoluta positività: “Ho deciso che dovevo dirglielo. Li chiamai, li metto a sedere al tavolo e gli dico: ‘Vi devo raccontare una cosa, forse la cosa non vi piacerà: sono gay‘. 30 secondi di silenzio e poi mio padre disse ‘Chissà a cosa pensavo, alla droga…’.

Poi andammo a mangiare fuori a pranzo“.

Se la sua esperienza con il coming-out è stata positiva, Fabio Canino pensa comunque a tutti i ragazzi che ancora hanno timore a rivelarsi per quelli che sono: “Mi sento in dovere, spesso verso i ragazzi più giovani, di rispondere a ognuno di loro. Io mi sento di essere un privilegiato, e voglio mettere questo privilegio al servizio di chi è in difficoltà“.

Le difficoltà del bullismo

Anche per via della sua omosessualità, Fabio Canino è stato spesso vittima di bullismo. Le sue parole: “Io credo che il bullismo sia la cosa più vigliacca. Chi vuole fare bullismo è una persona sola, infelice, che ha subìto bullismo a sua volta molto probabilmente, che fa il grande quando è in gruppo. Perché puntano sulla tua debolezza e tu invece gli rispondi, li blocchi“.

Come da lui rivelato, infatti, una secca risposta al bullo è la migliore arma per contrastarlo: “Quando mi davano del froc*o, io mi giravo e gli rispondevo ‘E beh?’. Credo che alzare la testa sia sempre la migliore cosa, però essere se stessi fino in fondo e tenere duro aiuta“.

Aspetto ancora il principe azzurro

Aprendo il capitolo amore, Fabio Canino racconta di aver vissuto grandi amori in passato, ma mai quanto quello provato per l’ex compagno di nome Alessandro.

Alessandro è stato il mio primo grande amore – rivela – e causalità mi ha chiamato poco prima di venire qua. Lui è stato il primo amore, avevo 16 anni“.

Ad oggi, comunque, il giudice di Ballando con le stelle non è innamorato. Non c’è ancora qualcuno pronto a fargli battere il cuore: “Oggi non sono innamorato, anche perché in questo momento è complicato anche solo vedere una persona. Sono io quello sbagliato perché, nonostante non abbia più 10 anni, aspetto ancora il principe azzurro. So che non esiste, ma lo aspetto, lo vorrei. Non scendo a compromessi: preferisco stare da solo piuttosto“.

Approfondisci

Ballando con le stelle, Canino vuota il sacco su Alessandra Mussolini ed è scontro