asia argento

Asia Argento torna a parlare e questa volta le sue parole pesano nuovamente come macigni. Durissime accuse che affiorano nuovamente da un suo intimo passato personale di cui si ha conoscenza solo ora che ha deciso di parlare.

Asia Argento accusa un altro noto regista

Asia Argento torna a parlare e le sue parole non possono essere ignorate alla luce delle pesantissime accuse che lancia questa volta nei confronti di un altro regista, una nuova ombra che proviene dal suo passato già segnato indelebilmente da Harvey Weinstein, il regista Rob Cohen. Regista e produttore cinematografico di fama internazionale che tra i tantissimi film che può vantare nel curriculum possiamo sicuramente citare Miami Vice, The Guardian, Fast and Furious e Hurricane – Allerta uragano, si trova ora doversi confrontare con le pesantissime accuse che gravano su di lui.

Mi ha dato da bere la droga dello stupro

Era un predatore e come tutti i predatori ovviamente nega – le parole di Asia Argento rilasciate nel corso della sua ultima intervista nello studio di VerissimoDurante le riprese del film XXX, mi ha dato da bere il GHB (la droga dello stupro), che io non conoscevo e che ti fa perdere i sensi. La mattina dopo non avevo capito cosa fosse successo, mi autoaccusavo di aver fatto una cosa che non volevo.

Non l’ho denunciato perché non avevo capito cosa fosse successo“. La realtà sarebbe riaffiorata agli occhi dell’attrice solamente in un momento successivo quando, sfogandosi con un amico, le avrebbe così spiegato l’esistenza di quella sostanza e quali effetti avrebbe averle potuto provocare.

Accuse che fanno venire a galla un nuovo caso che la riguarda tristemente in prima persona, proprio come quello che fu per Harvey Weinstein che mosse e fece nascere il movimento MeToo, un vero e proprio moto contro ogni forma di violenza e sopruso all’interno del mondo dello spettacolo.

Approfondisci

TUTTO su ASIA ARGENTO

Asia Argento nuda su Instagram: l’attrice provoca ancora i fan

Live Non è la D’Urso, Asia Argento in lacrime assieme alla figlia Anna Lou